Premier League: brutta sconfitta per Lampard & Co.

Appena concluso il big march di Premier League tra Chelsea e Manchester UTD ! Il Chelsea non dura, Rashford fa dilagare lo United: Lampard parte con uno 0-4

Bell’inizio dei Blues (due pali con Abraham ed Emerson Palmieri), poi monologo dei Red Devils con la doppietta dell’attaccante. Di Martial e James le altre reti

Il Manchester United non superava il Chelsea in casa con un punteggio così pesante dal 1965: il 4-0 incassato all’Old Trafford è una mazzata per Frankie Lampard, al suo debutto ufficiale sulla panchina dei Blues.

Eppure, alla fine del primo tempo, chiuso 1-0 grazie al rigore conquistato da Rashford – fallo di Zouma – e realizzato dallo stesso centravanti al 18’, i giudizi sulla prestazione della squadra londinese erano stati positivi. I pali colpiti da Abraham al 3’ e da Emerson al 40’, oltre alle occasioni sciupate da Azpilicueta e Mount, avevano giustificato i consensi ai primi 45’ dei Blues.

Anche Mourinho, all’esordio negli studi di Sky nel ruolo di opinionista per commentare la sfida tra le sue due ex squadre in terra inglese, era stato benevolo nei confronti della truppa di Lampard.

Nella ripresa il vento è cambiato nel giro di due minuti. Gli acuti di Martial al 65’ e di Rashford al 67’ hanno mandato al tappeto il Chelsea. Nei gol, la mancata copertura del centrocampo e la leggerezza della difesa sono state fatali per i Blues.

Martial ha avviato e concluso l’azione del 2-0 con una splendida cavalcata coast to coast. Rashford ha impallinato Kepa sfruttando con freddezza un lancio geniale di Pogba. Con i Blues in ginocchio, gloria anche per James, ex Swansea: il ragazzo ha calato il poker all’81’.

Lo 0-4 mortifica l’innegabile tentativo da parte di Lampard di puntare sul gioco e sui giovani, ma è chiaro che perdere Hazard e fare i conti con il mercato in entrata bloccato è una zavorra pesante.

Lo United, nonostante la contestazione nei confronti dell’amministratore Woodward prima del pronti via, dopo un avvio timido ha trovato sicurezza. Bene Wan-Bissaka. Maguire non è partito benissimo, ma ha avuto il merito di riconquistare il pallone che ha portato all’azione del 2-0. James ha segnato al debutto. Rashford è un campione.

Dopo giorni difficili in Premier League, Solskjaer può sorridere, ma domani è già un altro giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.