University of Kentucky e Gen.G uniscono le forze per il programma di gioco

L’Università del Kentucky ha stretto una partnership con l’organizzazione di eSports Esports Gen.G per costruire un programma di eSports e giochi. La partnership mira a “sviluppare percorsi completamente nuovi per le opportunità di reclutamento di studenti, aula e tirocinio”.

Chris Park, CEO di Gen.G eSports ha spiegato la decisione di collaborare con l’università in un comunicato: “Con la rapida crescita degli eSport collegiali, la piena potenza dei giochi per influenzare la vita degli studenti deriva dalla comunità internazionale più che dalla rivalità intercollegata . Riteniamo che le migliori università dovrebbero investire in questa visione in tutto il mondo. L’Università del Kentucky, con una gamma di offerte accademiche a livello nazionale e un programma atletico riconosciuto a livello internazionale, è particolarmente ben attrezzata per aiutare a aprire la strada. “

L’Università del Kentucky e la Gen.G gestiranno una varietà di programmi durante la loro partnership finalizzati allo sviluppo accademico, della comunità e professionale. L’organizzazione lavorerà per far crescere i team di gioco dell’università e fungerà da consulente per la costruzione di una struttura dedicata per gli studenti per la formazione nel campus.

Eric N. Monday, Executive Vice President of Finance and Administration presso l’Università del Kentucky ha elaborato la partnership: “Questa partnership fornirà ulteriori percorsi per gli studenti per esplorare queste attività, usando la tecnologia – e il gioco – come strumento. All’Università del Kentucky e alla Gen.G, consideriamo il gioco, gli eSports e la tecnologia come una lente attraverso la quale potenziali, recenti e attuali studenti del Regno Unito vedono le loro vite e le opportunità di crescita e sviluppo per tutta la vita. “

I partner appena annunciati lavoreranno anche insieme su un portafoglio di ricerca per affrontare il movimento ripetitivo degli infortuni nei giochi e le preoccupazioni della società in merito sia al gioco che alla violenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *