River iGaming sospende le operazioni B2C

Il quartier generale di Malta River iGaming ha annunciato la sospensione di tutte le attività B2C con conseguente ridondanza di tutte le persone coinvolte nell’operazione, con la società che ha stabilito un focus B2B “forte e dedicato” nel corso del 2020.

I marchi dell’azienda includono Vegas Casino, Casonic, Spin Genie e Pocket Fruity e licenze per eseguire X Factor Games e la Gran Bretagna Got Talent Games.

Questa mossa si basa sulle osservazioni del CEO Kent Staahle nella presentazione Q3 della società all’inizio di questo mese, affermando che gli sviluppi nel settore dell’igaming avevano preso “alcune svolte significative” che si diceva fossero “che incidono negativamente sulle operazioni di River iGaming”.

Con la domanda di soluzioni B2B “al di sopra delle aspettative”, Staahle ha spiegato che “il mercato relativo ai marchi B2C dell’azienda è stato molto stimolante e il business B2C ha registrato risultati significativamente inferiori alle aspettative comunicate, il che sta influenzando le prestazioni complessive del gruppo in H2 2019 ”. Successivamente avvia e completa parzialmente significative riduzioni dei costi.

Fornendo un ulteriore aggiornamento sugli sviluppi dalla pubblicazione della presentazione commerciale del terzo trimestre, il gruppo spiega: “Dal momento che il terzo trimestre ha effettuato un’ulteriore revisione strategica del verticale B2C e della situazione finanziaria del gruppo. River non prevede che la posizione di mercato nella verticale B2C migliorerà nel breve e medio termine e la situazione di liquidità del gruppo è diventata impegnativa.

“Nonostante le significative riduzioni dei costi annunciate nel rapporto Q3, la società ritiene che non sia nel migliore interesse del gruppo mantenere verticale B2C. Di conseguenza, la società ha deciso di sospendere tutte le operazioni B2C, con conseguente ridondanza di tutte le persone impiegate nelle operazioni B2C del gruppo.

“Akur Capital, che era stata incaricata dalla società di disporre del business B2C (come annunciato nel rapporto Q3), concentrerà il proprio impegno nella ricerca di acquirenti delle attività del verticale B2C.

“Al fine di garantire la liquidità a breve termine del gruppo, uno degli azionisti della società, Klein Group, ha accettato di fornire prestiti a breve termine per un importo fino a 1,6 milioni di euro a condizioni di mercato. La società sta lavorando per stabilire un finanziamento sostenibile a lungo termine per il gruppo.

“Nel corso del 2020 River si concentrerà in modo forte e dedicato sui nostri verticali B2B e sta lavorando per espandere questa attività attraverso nuove opportunità commerciali e partnership. River Technologies e Mediafusion stanno entrambi vedendo un forte interesse per le loro offerte commerciali”.