Gli operatori spagnoli si impegnano a ” un codice di condotta” indipendentemente dal giudizio della coalizione

Il comitato congiunto del DGOJ sugli standard del gioco d’azzardo ha ricordato agli operatori storici online i loro doveri e impegni, obbedendo ai requisiti stabiliti dal nuovo “codice di condotta” della Spagna sulla pubblicità del gioco d’azzardo, che dovrebbe essere applicato dal 15 gennaio.

Nonostante si trovino di fronte a cambiamenti in entrata all’ingrosso delle leggi federali sul gioco d’azzardo in Spagna, le aziende di gioco d’azzardo online si impegneranno a operare in base a un nuovo codice di condotta sul marketing / pubblicità che impone nuove misure di “autocontrollo”.

Il codice di condotta è stato progettato e proposto dall’ente spagnolo per il gioco d’azzardo online Jdigital e ha ricevuto sostegno industriale e normativo lo scorso novembre per essere implementato da gennaio 2020.

Promuovendo l’autodisciplina, gli operatori spagnoli si impegneranno a ridurre la propria copertura pubblicitaria, visualizzando messaggi uniformi sul gioco d’azzardo responsabile e avvertenze sui minori di 18 anni.

Ulteriori impegni di marketing vedranno gli operatori online limitare gli incentivi bonus di benvenuto a un limite di € 200, mentre i bookmaker non potranno più utilizzare “atleti attivi” per promuovere i loro servizi di scommesse.

Al momento, gli operatori storici spagnoli attendono che il nuovo governo della coalizione PSOE-Podemos pubblichi le condizioni ufficiali del suo tanto atteso “regio decreto” sugli standard pubblicitari federali relativi al gioco d’azzardo.

Mikel López de Torre, presidente di Jdigital, ha sottolineato la posizione dell’organismo commerciale di sostenere le riforme pubblicitarie verso lo sviluppo di un quadro di mercato sostenibile.

In ulteriori comunicazioni con i media nazionali, Lopez de Torre ha esortato il nuovo governo spagnolo a mantenere un dialogo con le parti interessate del settore.

Interrogato sulla nomina del viceministro di Podemos Alberto Garzon a nuovo Ministro dei consumatori, con un portafoglio ampliato per regolare il settore del gioco d’azzardo, il leader di Jdigital ha dichiarato che si riserverà il suo giudizio fino a quando non vedrà le strutture e le valutazioni finali del gioco d’azzardo spagnolo.

“Nessuno evita che le parti che faranno parte della coalizione di governo abbiano mostrato una posizione bellicosa rispetto al gioco nel suo insieme” – afferma Lopez de Torre ‘sebbene sia stato assicurato che ascolteranno l’industria prima di intraprendere qualsiasi misure per regolarlo ‘.