Finali Coppa Davis: Pique ‘pessimista’ durante la presentazione dell’evento 2020 a Madrid

Gerard Pique afferma di essere “pessimista” in merito alla proposta di svolgere le finali della Coppa Davis 2020 senza spettatori .

Il tennis non ripartirà prima di metà luglio, ma il mondo n. 2 Rafael Nadal ha espresso i suoi dubbi sul fatto che durante il resto del 2020 ci saranno o meno azioni a causa dell’epidemia di coronavirus.

L’edizione inaugurale di Madrid dell’anno scorso, vinta dalla Spagna, è stata la prima a tenersi in una città e la competizione è prevista anche per la capitale spagnola a novembre.

Il difensore del Barcellona Pique, scelto dal gruppo Kosmos per aumentare l’impatto mediatico dell’evento, ha dichiarato alla rete televisiva spagnola Movistar: “Sono un po ‘pessimista, avere la Coppa Davis senza tifosi è difficile.

“C’è molta incertezza. Stiamo ascoltando ciò che il ministero dello sport e il governo ci stanno dicendo se saremo in grado di avere tifosi nello stadio.

“Ci sono opinioni diverse e nessuno è sicuro se saremo in grado di avere fan o se dovrà essere a porte chiuse”.

Pique ha dichiarato che il rigoroso blocco della Spagna ha reso più difficile preparare l’evento, anche se ha detto che la sua squadra stava continuando a lavorare per farlo accadere se il governo decidesse di consentire agli spettatori di eventi sportivi.

“Penso che nelle prossime settimane avremo più chiarezza, ma in questo momento stiamo cercando di essere preparati”, ha aggiunto.