Aprilia presenta il suo Racing eSport team

Il team Aprilia ha presentato il suo nuovo Racing eSport team. A gareggiare sarà il giocatore professionista spagnolo Francisco Santiago Marín

Il player lotterà per il titolo MotoGP eSport con la RS-GP virtuale

Aprilia ha presentato il team Aprilia Racing eSport che è pronto a fare il suo debutto nel Campionato MotoGP eSport 2020.

La scuderia motociclistica è da sempre un punto di riferimento per i giovani piloti e adesso abbraccia il mondo del gaming con lo stesso desiderio di vittoria che l’ha sempre contraddistinta.

Dopo aver assistito durante il lockdown alle sfide dei Gran Premi virtuali del MotoGP con protagonisti le stelle della classe regina, ora i joypad stanno per tornare nelle mani dei giocatori professionisti che si sfideranno nella Gobal Series del Campionato eSport MotoGP 2020.

Pronti sulla griglia di partenza per la magica fase finale del più importante campionato virtuale su due ruote ci sarà anche l’Aprilia RS-GP del Team Aprilia Racing eSport che potrà contare sull’esperienza del pilota spagnolo Francisco Santiago Marín.

Meglio conosciuto nel mondo dell’eSport come EleGhosT555, Francisco sarà uno degli undici giocatori che lotteranno per il titolo 2020:

il 22enne pilota di Cadice è uno dei pretendenti alla vittoria finale dopo il secondo posto conquistato nel 2018, stagione che lo ha visto all’esordio.

Dall’altro lato il pilota di riserva del Team Aprilia Racing eSport sarà l’esordiente 23enne catalano Joel Pedrosa (Joel_Clay).

La fase finale del Campionato MotoGP eSport 2020 prevede 4 Round per un totale di otto gare che si disputeranno utilizzando il videogioco ufficiale del MotoGP, MotoGP 20.

Selezionati dopo una fase davvero molto competitiva, i migliori 11 giocatori professionisti al mondo saranno presenti sulla griglia di partenza e ognuno di loro rappresenterà una squadra che fa parte attualmente del Campionato del Mondo MotoGP.

Questo mondiale virtuale ha riscosso tantissimo successo nella scorsa stagione grazie alla diffusione in 5 continenti attraverso 15 emittenti, raggiungendo ben 64 milioni di appassionati.