Enteractive riattiva 10.000 giocatori in un mese

Traguardo storico per Enteractive e il suo (Re)Activation Cloud che riesce a riattivare un gran numero di utenti nel solo mese di luglio.

Enteractive, azienda leader nella riattivazione e fidelizzazione dei giocatori per i marchi iGaming, annuncia 10.000 giocatori sono stati attivati ​​o riattivati ​​per gli operatori partner.

Un successo ottenuto grazie all’utilizzo della piattaforma (Re) Activation Cloud.

Un traguardo simbolo della forte crescita del primo e del secondo trimestre che la società ha ottenuti, dove il numero di giocatori attivati ​​o riattivati ​​nel secondo trimestre è aumentato di oltre il 200% nel secondo trimestre rispetto al 2019.

I 10.000 giocatori hanno effettuato il loro primo deposito , oppure riattivato effettuando un deposito dopo un certo periodo di inattività.

A trarre vantaggio da questa operazione, sono stati i partner di Enteractive, che hanno aumentato il numero dei loro giocatori e i ricavi.

La crescita è il risultato dell’implementazione di Enteractive della loro piattaforma tecnologica proprietaria, (Re) Activation Cloud, lanciata nel 2019.

La piattaforma semplifica il processo di integrazione dei database dei giocatori inattivi da parte degli operatori e consente agli agenti di Enteractive di impegnarsi in conversazioni personali 1: 1.

L’obiettivo è creare solide relazioni con i clienti, monitorando i rischi del gioco e invitando i giocatori a tornare.

È anche il risultato dell’approfondimento della partnership di Enteractive con gli operatori, in cui lo scambio di dati e i processi sono costantemente migliorati.

Inoltre, la scorsa settimana, raggiunto un altro traguardo per l’azienda che da il benvenuto al suo centesimo dipendente, raddoppiando le dimensioni dell’azienda dal 2019.

Enteractive attualmente lavora con più di 50 marchi diversi nel settore iGaming e prevede di espandersi in diversi nuovi mercati, basandosi sulla sua portata globale confermata già nel 2020 dai lanci in Romania, Giappone, Perù, e il Brasile.