Gironi Europa League, preview e pronostici

L’Europa League vede tra le sue protagoniste anche tre italiane: Milan, Napoli e Roma. Le compagini del nostro paese sono anche fra le favorite alla vittoria finale assieme alle inglesi Arsenal, Tottenham e Leicester.

Dopo aver esaminato gli 8 gruppi di Champions League cercando di darvi qualche consiglio per le vostre giocate, oggi facciamo lo stesso con questi raggruppamenti.


GRUPPO A


Delle tre italiane in corsa, la Roma è quella che sulla carta ha avuto il girone più abbordabile. Nell’ordine di qualità delle avversarie, citiamo gli svizzeri dello Young Boys, i romeni del Cluj e i bulgari del CSKA Sofia. Tutte e tre le trasferte non sono semplici ma sicuramente meno impegnative rispetto al dover affrontare uno stadio pieno coi tifosi di casa. Ovviamente molto dipenderà dalle scelte di turnover che opererà Fonseca visto che le seconde linee dei giallorossi lasciano un po’ a desiderare.


GRUPPO B


L’Arsenal, una delle grandissime favorite alla vittoria di questa competizione, è la squadra con la quota più bassa nelle scommesse sul vincente gruppo. I ragazzi di Arteta, che hanno iniziato la stagione vincendo il Community Shield contro il Liverpool non dovrebbero avere grossi problemi con gli austriaci del Rapid Vienna, i norvegesi del Molde e gli irlandesi del Dundalk. Sei vittorie su sei? Obiettivo fattibile.

GRUPPO C


Decisamente più equilibrato il girone formato dai tedeschi del Leverkusen, i francesi del Nizza, i cechi dello Slavia Praga e gli israeliani del Beer Sheva. Bayer che la scorsa edizioni si fermò ai quarti contro l’Inter ma ora senza Havertz, perso nel mercato estivo, sembra avere qualcosa in meno. Ecco perchè i francesi possono giocarsi le loro carte per provare a passare come prima anche se sfavoriti. Occhio alle mine vaganti Slavia e Beer Sheva, viste negli scorsi anni proprio contro l’Inter e squadre che possono dire la loro soprattutto sulla fisicità e sul ritmo di gioco.

GRUPPO D


Incerto anche questo girone che vede ben 3 squadre che potrebbero giocarsi la qualificazione. Favoriti d’obbligo i portoghesi del Benfica, squadra di qualità ad esperienza ma attenzione ai Glasgow Rangers, che nelle ultime due stagioni si sono rilanciati. Certo con un Ibrox Park a porte chiuse, le trasferte in Scozia per le avversarie saranno meno dure. Da non sottovalutare i belgi dello Standard Liegi e i polacchi del Lech Poznan che non partono di certo già sconfitte.

GRUPPO E


Guardando le quote proposte dai bookmakers italiani questo (assieme al gruppo K) è il girone più equilibrato di tutti i 12 di Europa League. Favore del pronostico anche se non così schiacciante per gli olandesi del PSV che nelle ultime stagione sono in netta fase calante. Il Granada pur essendo una squadra di Liga secondo noi non ha la rosa adatta per giocare su più fronti ed ecco perchè il Paok Salonico, cresciuto molto negli ultimi anni, può tranquillamente infilarsi nella corsa ai sedicesimi. Da non sottovalutare anche l’Omonia Nicosia visto la cresciuta del calcio cipriota.

GRUPPO F


Eccoci al gruppo del Napoli che dopo diverse stagioni in Champions quest’anno si ridimensiona giocando in Europa League. La primissima avversaria dei partenopei alla vittoria nel girone è la Real Sociedad, squadra che ha iniziato la Liga col freno a mano tirato ma che nella scorsa stagione ha offerto un gioco divertente e spregiudicato. Attenzione all’AZ che come tutte le formazioni olandesi fa del gioco veloce e offensivo una vera prerogativa. Poche chance per il Rijeka che non sembra avere la qualità per poter competere contro le altre 3 avversarie.

GRUPPO G


Grande interesse per il Leicester che lo scorso anno ha fatto scintille in Premier League e che giustamente parte favorito nel proprio girone, davanti a Braga, AEK Atene e Zorya. I portoghesi come tutte le squadre lusitane sono una formazione ostica, difficile da battere, con buoni personalismi e preparata bene a livello tattico. AEK che priva dei suoi tifosi in casa è meno temibile di quanto dovrebbe essere. Zorya che invece proverà a sfruttare il clima rigido nel match in Ucraina per dare fastidio anche se sulla carta è la formazione meno forte di questo quartetto.

GRUPPO H


Milan che torna finalmente in Europa e lo fa dopo aver superato ben 3 turni preliminari di cui l’ultimo con una serie infinita ai rigori contro il Rio Ave. Rossoneri che hanno qualche problema di lunghezza di rosa e i match contro Celtic e Lille non sono certo da prendere con le molle. Ecco perchè al momento la quota del primo posto del Milan ci sembra fin troppo bassa. Non male lo Sparta Praga che per essere inserita in quarta fascia è una delle formazioni più temibili se prendiamo quelle del suo livello. La sensazione è che questo girone si vincere con non più di 12 punti.

GRUPPO I


Così come i connazionali dell’Arsenal, anche gli inglesi del Tottenham, fra i grandi favoriti alla vittoria in Europa League hanno una quota vincente girone quasi irrisoria. Lask Linz, Ludogorets e Anversa non sono certo ai livelli della formazione di Mourinho. La formazione più accreditata al secondo posto è quella austriaca che negli ultimi anni è migliorata molto e cerca il definitivo salto di qualità sulle orme di quanto fatto dal Salisburgo negli anni passati.

GRUPPO J


Con tutte e 4 le big spagnole in Champions, compreso il Siviglia campione in carica dell’Europa League, il Villarreal è la formazione iberica più accreditata ad andare avanti in questa competizione. Sorteggio benevolo per il sottomarino giallo che sulla carta non dovrebbe avere troppo problemi con Sivasspor, Maccabi Tel Aviv e Qarabag. Decisamente aperta la lotta per la seconda posizione col mercato che per ora favorisce leggermente i turchi sugli israeliani.

GRUPPO K


Assieme al gruppo E questo è il raggruppamento più difficile da pronosticare. I russi del CKSA Mosca e gli olandesi del Feyenoord si giocano praticamente un testa a testa alla pari con la Dinamo Zagabria pronta a inserirsi ed approfittare di eventuali passi falsi delle due favorite. Occhio agli austriaci del Wolfsberger che a livello tecnico sono i meno temibili ma che stanno pian piano aumentando la loro esperienza internazionale e potrebbero non essere necessariamente una squadra materasso.

GRUPPO L


Chiudiamo la nostra preview dei gironi di Europa League con il raggruppamento che vede in testa alle preferenze dei quotisti i tedeschi dell’Hoffenheim. La squadra che di recente ha strapazzato il Bayern in campionato, ha qualità per fare la voce grossa contro Gent, Stella Rossa e Slovan Liberec. Per la lotta alla seconda posizione belgi solo leggermente favoriti sui serbi che senza pubblico perderanno molto visto che la loro è una delle tifoserie più calde d’Europa.