Champions League, fase a gironi seconda giornata: preview e pronostici

La seconda giornata di Champions League va in scena in questo martedì e mercoledì di ottobre. Torna in campo il grande calcio internazionale.

ATLETICO MADRID – SALISBURGO

Quinta in Spagna contro prima in Austria. Colchoneros largamente favoriti così come l’over e il segno goal. Ma i 4 under di fila di cui 5 consecutivi con esito no goal per la squadra di Simeone, che ha la miglior difesa della Liga ci spingono ad andare contro mercato. La nostra previsione è sull’under 2,5 da sfavorito.

LIVERPOOL – MIDTJYLLAND

Seconda in Inghilterra contro prima in Danimarca. Quota stracciata per l’1 dei reds in un match che mette di fronte una delle formazioni più decorate al mondo contro la cenerentola di questa Champions. Dopo averne prese 4 in casa dall’Atalanta crediamo che le chance di un match in risultato esatto altro possano giustificare una giocata in questo senso. Fiducia anche in Salah come marcatore.

MARSIGLIA – MANCHESTER CITY

Quarta in Francia contro solo tredicesima in Inghilterra. Nonostante una partenza in stagione non certo delle migliori per Guardiola, la quota Citizens è molto bassa in un martedì dove non ci sono match con quote equilibrate. Il Marsiglia in casa arriva da 3 esiti goal di fila e visto che la difesa degli inglesi non è certo a tenuta stagna, proviamo a puntare sul mercato segnano entrambe le squadre.

MONCHENGLADBACH – REAL MADRID

Quinta in Germania contro seconda in Spagna. Di tutte le favorite del martedì, il Real Madrid è quella con la quota più alta, di poco sotto il raddoppio. Difficile riuscire a decifrare una squadra che prima perde con Getafe e Shakhtar nel giro di pochi giorni e poi espugna con autorità il Camp Nou, nel 3-1 sul Barcellona. Gladbach imbattuto da 5 match tutti con esito goal. Ci aspettiamo un match per nulla semplice per la squadra di Zidane e anche in questo caso andiamo sul segno entrambe le squadre in rete.

PORTO – OLYMPIACOS

Seconda in Portogallo contro terza in Grecia. Match molto delicato per i padroni di casa che dopo il ko contro il Manchester City (erano passati in vantaggio) hanno bisogno di trovare un successo contro i greci che invece sono partiti bene battendo l’OM. La qualità dei singoli dei padroni di casa crediamo possa fare la differenza. In questo caso siamo d’accordo col mercato che pende largamente dalla parte del segno 1 nell’unico match del martedì che non vede l’over favorito.

BASAKSEHIR – PSG

Undicesima in Turchia contro prima in Francia. Con una lista lunghissima di assenze fra cui anche Verratti e Icardi il PSG vola a Instanbul dove giocherà in uno stadio con capienza limitata. I padroni di casa, dopo il ko per 2-0 in UCL contro il Lipsia hanno battuto in patria 5-1 l’Antalyaspor. Goleada anche per il PSG contro il Dijon per 4-0. PSG a nostro avviso troppo superiore: per alzare la quota del 2 proponiamo un successo in handicap.

KRASNODAR – CHELSEA

Ottava in Russia contro nona in Inghilterra. Trasferta logisticamente complicata per i blues che dovranno affrontare anche uno stadio con presenza di pubblico, anche se limitata. Momento non semplice però per i padroni di casa che a causa anche delle numerose assenze hanno raccolto una sola vittoria nelle ultime 4 gare ufficiali. Anche per questo i ragazzi di Lampard sono largamente favoriti. Ma visti i due recenti 0-0 consecutivi contro Siviglia e Manchester United scegliamo l’under (sfavorito) come scommessa a nostro avviso di valore.

BRUGGE – LAZIO

Seconda in Belgio contro dodicesima in Italia. Lazio che ha iniziato la sua Champions alla grandissima col 3-1 interno sul Dortmund. Anche in virtù di questo risultato la squadra italiana arriva in Belgio leggermente favorita. Padroni di casa che nel weekend hanno perso in campionato contro il modesto Leuven causa anche numerose assenze. Diamo fiducia a Immobile e soci e consigliamo il segno 2. 

DORTMUND – ZENIT

Terza in Germania contro seconda in Ucraina. Entrambe le formazioni hanno clamorosamente fatto flop nell’esordio in Champions dove erano rispettivamente favorite contro Lazio e Brugge. Ma se i tedeschi si sono subito rifatti col 3-0 allo Schalke, gli ucraini hanno perso anche nel weekend per 2-1 contro il Rubin Kazan. Quota dell’1 decisamente bassa, per alzarla proviamo l’1/1 parziale finale. Buona chance anche per Haaland primo marcatore.

FERENCVAROS – DINAMO KIEV

Entrambe capoclassifica nei rispettivi campionati nazionali di Ungheria e Ucraina. Il Ferencvaros è però evidentemente un gradino sotto i rivali sia in esperienza sia in qualità dei giocatori, tenendo conto anche che in panchina c’è un certo Lucescu. Padroni di casa che hanno perso all’esordio 5-1. I due under nelle ultime 3 gare per gli ungheresi e i 4 under di fila per la Dinamo, ci portano a prevedere anche in questo caso un under 2,5.

JUVENTUS – BARCELLONA

Quinta in Italia contro soltanto dodicesima in Spagna. Momento non facile per entrambe. I ragazzi di Pirlo arrivano da due pareggi per 1-1 in campionato contro Crotone e Verona. Quelli di Koeman dal ko 3-1 nel clasico contro il Real Madrid. Il mercato offre quote praticamente alla pari per entrambe tenuto conto anche delle porte chiuse a Torino. Alex Sandro, Chiellini e Ronaldo out per la Juve, Fernandes, Pique, Umtiti e Ter Stegen per i catalani. Viste le problematiche di entrambe le difese proviamo il segno goal.

MANCHESTER UNITED – LIPSIA

Quindicesima in Inghilterra contro prima in Germania. La quota largamente sopra al raddoppio per i red devils ci fa capire quanto il Lipsia sia migliorato in questi anni e abbia preso la fiducia dei quotisti italiani. Lipsia che arriva da 4 vittoria di fila e che è in grande fiducia. Match davvero da tripla. L’x2 ha senza dubbio valore e puntiamo su quello.

SIVIGLIA – RENNES

Tredicesima in Spagna contro terza in Francia. Momento non certo positivo per entrambe e i trend parlano chiaro: 2 pareggi e 2 sconfitte nelle ultime 4 per gli andalusi, 2 pareggi e una sconfitta nelle ultime 3 per i francesi. L’under è la statistica che più accomuna le due formazioni. Proviamo la combo 1+under per alzare la quota degli uomini di Lopetegui.