Serie A, sesta giornata: preview e pronostici

Nuovo appuntamento con le analisi e i pronostici per scommettere al meglio sul nostro campionato di Serie A, sesta giornata.

Turno particolare che arriva dopo un mid-week con tutte le squadre che in campo, chi in Champions, chi in Europa League e chi in Coppa Italia.

La gara più interessante è il derby di Genova che si giocherà domenica sera. Si seguito statistiche e previsioni sugli esiti dei match in palinsesto.

CROTONE – ATALANTA

Padroni di casa ultimi in classifica con l’unico punto fatto in casa contro la Juventus. Bergamaschi che hanno vinto una sola delle ultime 4 gare e arrivano dal 2-2 contro l’Ajax in Champions con una bella rimonta. Vista la fragilità della difesa di Gasperini, che in campionato prende goal da 8 match contando anche la scorsa annata, proviamo l’esito goal da favorito. Buono anche Magallan ammonito visti i 3 gialli già presi dal sudamericano.

La statistica da seguire: Alejandro Gómez ha segnato quattro gol in questo campionato, solo Filippo Inzaghi nel 1996/97 (cinque reti) ha fatto meglio dopo le prime cinque gare stagionali dell’Atalanta in Serie A nell’era dei tre punti a vittoria.

INTER – PARMA

La quota più bassa di tutte le possibili vittorie casalinghe di questo turno ce l’hanno i nerazzurri che però dovranno fare a meno di Lukaku che ha un risentimento muscolare. Parma che arriva da 8 trasferte di fila, contando anche lo scorso campionato con la combo goal+over. Ci aspettiamo un match più complicato di quanto non dicano i traders. Consigliamo quindi l’over 2,5.

La statistica da seguire: Gervinho del Parma ha segnato un gol in entrambe le ultime due sfide contro l’Inter in campionato, fin qui solo contro l’Udinese l’ivoriano ha trovato la rete in tre match di fila in Serie A.

BOLOGNA – CAGLIARI

Inizio di campionato non certo semplice per i felsinei che finora hanno raccolto solo 3 punto ma nonostante questo hanno una quota a vincere contro i sardi al di sotto del raddoppio. Visto il buon momento dei ragazzi di Di Francesco e le numerose assenze nei padroni di casa andiamo contro mercato prevedendo un x2.

La statistica da seguire: Le ultime sette reti di Rodrigo Palacio in Serie A sono tutte arrivate al Dall’Ara, dopo che tutti i suoi primi otto gol con il Bologna erano stati realizzati in trasferta. L’argentino ha segnato tre gol contro il Cagliari in campionato, tutti tra il 2010 e il 2012

UDINESE – MILAN

Continua il magic moment del Milan che ha una striscia di imbattibilità di 27 partite e che ha vinto facilmente anche giovedì in UEL contro lo Sparta Praga per 3-0. Si incrociano una delle migliori difese contro uno dei peggiori attacchi. Questa statistica ci sembra ottima per provare un under che fra l’altro si è verificato in 4 degli ultimi 5 scontri diretti.

La statistica da seguire: Zlatan Ibrahimovic ha segnato in cinque di match di fila di campionato; solo due giocatori del Milan hanno registrato una striscia di sei gare consecutive in gol in Serie A nell’era dei tre punti a vittoria: Andriy Shevchenko nel 2001 e lo stesso Ibrahimovic nel 2012.

SPEZIA – JUVENTUS

Dopo il ko contro il Barcellona in campionato la Juventus ha un impegno sulla carta molto semplice tanto che la sua quota a vincere è la più bassa di tutte le squadre in trasferta in questo turno. Ma le difficoltà evidenziate anche di recente contro Crotone e Verona sono sotto gli occhi di tutti. La quota del pareggio nel primo tempo, come successo in 3 degli ultimi 4 match ufficiali della Juve ci stuzzica parecchio.

La statistica da seguire: Álvaro Morata della Juventus ha segnato il 31% delle sue reti in Serie A contro squadre neopromosse (5/16).

TORINO – LAZIO

Guardando le quote dei bookmakers italiani questa è la partita più equilibrata dell’intera giornata. Il leggerissimo favore sui granata è dovuto anche e soprattutto alle assenze per positività da covid, fra gli altri di Luis Alberto e Immobile, uomini cardine per la Lazio. Potrebbe essere il match giusto per i ragazzi di Giampaolo per strappare la prima vittoria stagionale.

La statistica da seguire: Prima di Andrea Belotti, l’ultimo giocatore a segnare cinque gol nelle prime quattro gare stagionali del Torino in Serie A era stato Francesco Graziani, nel 1976/77. L’ultimo attaccante granata ad aver fatto meglio nelle prime cinque è stato Nestor Combin nel 1967/68 (sei reti).

NAPOLI – SASSUOLO

Con 14 goal in 4 di campionato e con 16 in 5, azzurri e emiliani hanno gli attacchi più prolifici della nostra Serie A. Napoli che arriva dalla vittoria importante contro la Real Sociedad in Europa League dove ha consumato però molte energie. Quota dell’1 troppo bassa per avere valore. Ci buttiamo quindi su goal sia nel primo che nel secondo tempo.

La statistica da seguire: L’attaccante del Sassuolo Francesco Caputo ha trovato il gol in ciascuna delle ultime quattro presenze nel massimo campionato: in 391 partite disputate tra Serie A e Serie B, non ha mai registrato una striscia più lunga.

ROMA – FIORENTINA

Delusa dallo 0-0 in coppa contro il modesto CSKA Sofia e ancora falcidiata dalle assenze, la Roma a nostro avviso rischia grosso contro la Fiorentina nonostante la quota dell’1 sia largamente favorita. L’x2 potrebbe essere una buona alternativa ma per chi vuole giocare sulle statistiche c’è un’ottima combo goal+over che si verifica da 4 scontri diretti consecutivi.

La statistica da seguire: Sei degli ultimi otto gol di Edin Dzeko della Roma sono arrivati in match casalinghi, dopo che sei delle nove precedenti reti erano state messe a segno.

SAMPDORIA – GENOA

Fare pronostici su un derby è sempre complicato ma in questo caso il trend di 3 successi di fila contro Fiorentina, Lazio e Atalanta ha il suo peso per chi vuol puntare sull’1 attorno al raddoppio. Trattandosi di una gara molto sentita ci piace l’over cartellini e anche arbitro guarda VAR.

La statistica da seguire: Mattia Destro del Genoa ha realizzato quattro gol contro la Sampdoria in Serie A, compresa una doppietta, in nove sfide, ma nessuno di questi al Luigi Ferraris. 

VERONA – BENEVENTO

La miglior difesa della Serie A con soli 2 goal subiti contro una delle peggiori retroguardie (14 reti concesse). Hellas che arriva dal pareggio 1-1 in casa della Juventus. L’1 al raddoppio ci piace molto. Buone anche le scelte su Schiattarella e Foulon ammoniti visto che entrambi hanno già preso 3 gialli da questo inizio di stagione.

La statistica da seguire: Dei 38 gol segnati in carriera in Serie A, Nikola Kalinic del Verona ne ha realizzati ben otto contro squadre neopromosse inclusa la sua ultima tripletta nella competizione, contro il Cagliari nell’ottobre 2016.