MotoGP, gran premio della Comunità Valenciana: preview e pronostici

Penultimo appuntamento del Moto GP 2020 che vede Joan Mir a un passo da titolo. A distanza di una settimana si torna di nuovo sulla pista di Valencia.

In questo articolo analizzeremo i possibili scenari per il weekend cercando di darvi i migliori consigli per le vostre scommesse sulla MotoGP.

Classifica piloti, la situazione dopo la scorsa gara

Difficilmente vivremo nel futuro prossimo una stagione così ricca di imprevisti e così combattuta come quella che si sta per concludere in questa stagione folle di Motogp.

L’emergenza covid e l’assenza per infortunio del campione del mondo Marc Marquez, le crisi di Dovizioso e Rossi e le incertezze di Vinales, l’esplosione di Quartararo e Mir ma non solo, sono stati fra i temi più caldi di questi mesi.

Proprio Mir con la sua inossidabile e completa Suzuki ha trovato lo scorso weekend nel gran premio d’Europa la sua prima vittoria stagionale dopo una lunga serie di podi. Successo che è servito all’iberico per consolidare ancora di più il primato in classifica approfittando anche del 14esimo posto di Quartararo, secondo con 125 punti (37 in meno di Mir) assieme all’altra Suzuki di Rins.

Insomma per Mir è solo questione di tempo ma il titolo sembra davvero a un passo.

Le caratteristiche del circuito di Valencia

Entrato nel calendario ufficiale del motomondiale nel 1999, il Circuit Ricardo Tormo di Valencia, si snoda su poco più di 4km di pista. I due soli rettilinei (in quello più lungo si toccano i 335 km/h) e le 14 curve decisamente lente, lo rendono un tracciato tecnico e più vicino alle caratteristiche di Yamaha e Honda rispetto a quelle della Ducati visto che le rosse di Borgo Panigale prediligono piste veloci.

Ovviamente il risultato di settimana scorsa ci ha fatto capire quanto anche la Suzuki si trovi bene su questa pista. Durante i 27 giri previsti vengono usate molto le marce basse e quindi sarà importante non surriscaldare troppo i freni. Per questo, una gestione accurata dell’impianto frenante durante tutta la gara potrà risultare fondamentale al fine del risultato finale.

Il dominio dei piloti di casa in questo tracciato è a dir poco imbarazzante: dal 2012, compreso il successo di settimana scorsa di Mir, sono state 8 le vittorie spagnole con Dovizioso unico capace nel 2018 a interrompere questa egemonia.

Quote, pronostici e scommesse su qualifica a gara

La giornata di sabato, dedicata alle qualifiche ufficiali dovrebbe vedere un cielo coperto con una temperatura fra i 13 e i 19 gradi, venti deboli o quasi inesistente e un’umidità alta attorno a 77%. Ovviamente i dati emersi sono una settimana fa sulla stessa pista vanno presi in altissima considerazione anche perchè per i team, trovare soluzioni in così poco tempo non è mai semplice.

I bookmakers italiani vedono Quartararo, Vinales e Morbidelli come primi favoriti molto vicini fra loro dopo il deludente q2 di settimana scorsa che li ha visti rispettivamente 11esimo, 15esimo e nono. Ecco perché le quote al momento davvero alte di chi ha fatto bene settimana scorsa (Espargaro, Rins, Nakagami e Zarco) sono quelli più appetibili. Se dovessimo sceglierne una quota allettante per la pole position (oltre i 10 volte la posta) andremmo proprio su Rins visto il buon feeling che sembra avere la Suzuki su questo tracciato.

Passiamo alla gara dove valutiamo improbabile un secondo successo consecutivo per Mir. Non tanto perchè non ne abbia le possibilità ma perché il leader del mondiale non avrà nessun interesse a rischiare e spingere al limite e se si dovesse trovare negli ultimi giri nelle prime posizioni, a rigor di logica si dovrebbe accontentare di un buon piazzamento.

Proviamo quindi a dare fiducia al deluso Quartararo in gara che al momento ha una quota davvero invitante (attorno a 7,50 volte la posta) e che dovrà sparare le ultime cartucce per provare nella rimonta.

Altri pronostici

Come sempre oltre a vincente qualifica e gara, i maggiori bookmakers italiani offrono moltissimi mercati su cui scommettere sulla Motogp: dai mini gruppi, ai testa a testa, passando per i class no class e i piazzati sul podio. Per quest’ultima tipologia di bet puntare sulle due Suzuki nei primi tre, dopo la doppietta di settimana scorso ci sembra una scelta logica e altamente probabile.

Difficile capire come approccerà alla gara Dovizioso che è in rotta totale con la Ducati. La situazione di stress del pilota forlivese potrebbe metterlo in difficoltà e crediamo che il rischio di non vederlo terminare la gara possa essere reale.

Voglia di rivalsa invece per Valentino Rossi dopo il problema al motore di domenica scorsa. La scommessa su classificato si, per il 56 della Yamaha è il nostro ultimo consiglio per questa gara che si preannuncia divertente ed equilibrata come del resto è stato tutto il mondiale.