Il fascino senza tempo del Blackjack

Blackjack: La storia comincia tanto tempo fa con una prima versione rudimentale concepita nel diciottesimo secolo in Francia ma la forma moderna che tanto successo ha ottenuto prima negli Stati Uniti d’America e poi in tutto il resto del mondo è nata nel 1931 e quindi è arrivata all’età di novanta anni nel 2021.

Oggi nell’era di Internet, ottiene un grande interesse la versione gratuita del blackjack online ma libri e film hanno rappresentato il gioco soprattutto vissuto all’interno dei casinò, in particolare di quelli iconici nella città che non dorme mai ovvero Las Vegas dove tra l’altro è proprio nata la versione moderna del gioco negli anni ’30.

Blackjack: basta fare 21 ma…

Di base il blackjack è un gioco di carte molto semplice le cui regole si apprendono davvero in pochi minuti: bisogna ottenere un punteggio il più vicino possibile al 21 e mai andare oltre quella soglia, sperando che il banco sballi o comunque faccia un punteggio inferiore al nostro. Eppure nel corso degli anni, si sono sviluppati tanti metodi per cercare di trovare un modo “scientifico” di vincere al blackjack.

Proprio a questo tema è dedicato 21 Blackjack, pellicola dedicata alla storia di un gruppo di studenti del MIT (il Massachusetts Institute of Technology, una delle più importanti università di ricerca non solo degli Stati Uniti ma al mondo) capaci di sfruttare la loro intelligenza ed i loro metodi applicati al tavolo verde per vincere al casinò. Il film è tratto da una storia vera di studenti che riuscirono davvero a sbancare i casinò nel corso di un decennio tra il 1980 ed il 1990. Nel cast si segnalano in particolare le eccellenti interpretazioni di due grandi attori come Kevin Spacey e di Laurence Fishburne.

Quando il blackjack diventa da… oscar!

Il film però di maggior successo e premiato con ben quattro premi oscar in cui è protagonista il blackjack è indubbiamente Rain Man – L’uomo della pioggia del 1988. Un magistrale Dustin Hoffman interpreta un uomo affetto da autismo ma anche dotato di una incredibile memoria cje viene sfruttato dall’avido fratello interpretato da Tom Cruise, per vincere al tavolo del blackjack di un casinò. Non vogliamo darvi spoiler perché nel caso in cui non abbiate mai visto questo film è assolutamente da recuperare magari tramite qualche servizio di streaming online. In questa produzione tutta a stelle e strisce, c’è anche un po’ di Italia visto che dopo Hoffman e Cruise, la terza protagonista del film è interpretata dalla “nostra” bravissima Valeria Golino che proprio con questo lungometraggio fa il definitivo step della sua fantastica carriera.

Se Rain Man è certamente la pellicola meglio interpretata e di maggior successo con sempre protagonista il black jack, ci sono comunque altri film che meritano la vostra attenzione e visione.

Ad esempio Joker – Wild Card (Wild Card) è un film del 2015, remake di un altro lungometraggio del 1986 chiamato Black Jack (Heat) interpretato da Burt Reynolds, anch’esso da consigliare. Nella versione più recente il protagonista è Jason Statham: chi conosce questo attore sa bene che dove c’è lui non manca mai l’azione ed anche questa pellicola diretta da Simon West non fa eccezione. Ci sono però anche vari momenti dedicati proprio al blackjack e che rappresentano le sequenze più emozionanti di tutto il film.

The Gambler è di un anno più vecchio rispetto a Wild Card e quindi è uscito nel 2014, ma esattamente come quest’ultimo è un remake di una produzione molto più vecchia dal titolo “40.000 Dollari per non morire”. Anche in questo caso il protagonista è un interprete tipico da action movies come  Mark Wahlberg che qui interpreta un professore universitario di giorno e giocatore d’azzardo eccessivamente incallito di notte. Il blackjack sembra essere l’ultima ed unica soluzione ad un debito accumulato di oltre 250.00 dollari. Anche in questo caso non vi diamo spoiler nel caso in cui non l’abbiate ancora visto!

Un Blackjack da… pazzi!

Il blackjack nella storia del cinema è stato utilizzato anche in contesti molto più inusuali ma suscitando ugualmente incredibili emozioni di vario tipo. E’ il caso ad esempio nel film cult dell’oramai lontano 1975 “Qualcuno volò sul nido del cuculo”. In una delle scene più d’impatto di tutta la pellicola, uno straordinario Jack Nicholson organizza una partita a blackjack all’interno della struttura psichiatrica in cui è in cura con altri pazienti.

Altra pellicola cult ma di tutt’altro genere visto che stiamo parlando di una commedia brillante, è Una Notte da Leoni del 2009 dove per rientrare da un pesante debito uno dei protagonisti della storia suggerisce di andare a giocare al casinò al Blackjack. Per vincere si affida ad un libro davvero esistente “The World’s Greatest Blackjack Book i cui autori sono Lance Humble e Carl Cooper con il quale realizza davvero una grande vincita al tavolo verde. Ma si sa: alcune cose succedono solo nei film!