NBA – preview e analisi dei match di questa notte

Dopo un mese di regular season in NBA la situazione nelle due conference vede i Lakers in testa alla western conference con 11 vittorie e 3 sconfitte e i Bucks comandare nella eastern con 9 vittorie e 4 sconfitte.

Questa notte programma molto intenso con tanti match sui quali vi offriamo accurati pronostici curati dai nostri esperti.

NEW YORK KNICKS (6-8) vs ORLANDO MAGIC (6-7)

Squadre molto vicine fra loro nella lotta all’ottavo posto utile sulla costa atlantica. Orlando reduce da 5 ko consecutive e con una injury list lunghissima che non può non condizionare il match. Nonostante questo il mercato pende leggerissimamente per gli ospiti e noi andiamo contro questa previsione dando fiducia a NY che arriva da un’ottima vittoria contro Boston.

ATLANTA HAWKS (5-7) vs MINNESOTA TIMBERWOLVES (3-8)

Decima all’est contro utima all’ovest una gara in cui i padroni di casa partiranno con un handicap di 7,5 punti. Entrambe le formazioni hanno alcune assenze ma ci aspettiamo un approccio aggressivo da parte di Atlanta. Minnesota è andata negli spogliatoio all’intervallo sotto in 7 delle ultime 9 gare. Il nostro pronostico va quindi su Atlanta vincente nel primo tempo.

MIAMI HEAT (4-7) vs DETROIT PISTONS (3-9)

Dodicesima contro quindicesima nella eastern conference in quello che è il re di due giorni fa dove i Pistons vinsero contro pronostico con 20 punti di scarto. I vice campioni del mondo hanno iniziato malissimo la stagione e hanno diversi dubbi nello starting 5 fra cui Butler. Non crediamo nel back to back di Detroit ma in un match dove la squadra ospite possa giocarsela fino all’ultimo questo si. Andiamo di handicap 2 (5,5).

PORTLAND TRAIL BLAZERS (8-5) vs SAN ANTONIO SPURS (7-6)

Una delle tante gare davvero incerte di questa notte NBA visto che si affrontano la quinta e la sesta forza sulla costa pacifica. Entrambe le formazioni arrivano da una vittoria. Crediamo che il maggior tasso tecnico di Lillard e soci possa fare la differenza quindi diamo fiducia ai padroni di casa nel testa a testa.

MEMPHIS GRIZZLIES (6-6) vs PHOENIX SUNS (7-4)

Ottava contro quarta nella western in un match fra due formazioni che stanno sicuramente facendo meglio di quello che gli esperti si sarebbero attesi da loro. Grizzlies in forma pazzesca con 4 vittorie di fila fra cui quella di un certo livello contro Nets e Sixers. Cavalchiamo l’onda del periodo d’oro dei ragazzi di Jenkins e li proviamo convinti che la quota di sfavorita sia molto allettante.

BROOKLYN NETS (8-6) vs MILWAUKEE BUCKS (9-4)

Quinta contro prima nella eastern conference in quello che è senza alcun dubbio il big match della notte. I padroni di casa con il recente arrivo di Harden possono guardare tutti dall’alto al basso anche se poi è ovvio che dalla teoria bisogna passare alla pratica. Difficile dire chi la spunterà ma l’impressione è che si potrebbe avere una gara punto a punto. La X nell’1×2 con margine 5,5 punti è la nostra scelta.

TORONTO RAPTORS (4-8) vs DALLAS MAVERICKS (6-6)

Tredicesima all’est contro settima all’ovest in una partita fra due formazioni che arrivano da filotti opposti: due vittoria consecutive per i canadese trapiantati a Tampa per i match casalinghi di questa stagione e due ko di fila per Doncic e soci. I texani hanno diverse assenze che potrebbero pagare anche questa notte molto caro. Il nostro consiglio va sull’1 nel testa a testa.

CHICAGO BULLS (5-8) vs HOUSTON ROCKETS (4-7)

Undicesima all’est contro tredicesima all’ovest in quella che secondo i quotisti è una gara da lancio della monetina (50 e 50). Padroni di casa che dopo una serie di ko consecutivi si sono riscattare battendo Dallas. Ospiti che orfani di Harden rischiano di mettere a referto la peggior stagione degli ultimi 20 anni. Padroni di casa che nelle ultime 10 gare hanno tenuto una media punti totali di 238 (altissima). I 218,5 previsti dai bookmaker ci sembrano davvero pochi. Andiamo di over.

LOS ANGELES LAKERS (11-3) vs GOLDEN STATE WARRIORS (6-6)

Chiudiamo col match dello Staple Center fra la capolista nella western e la nona forza di questa conference. Troppo elevato il gap fra le due formazioni per non essere d’accordo col mercato delle quote che vede 8,5 punti di handicap (lo spread più alto della notte). Inoltre gli ospiti sono senza Thompson. Crediamo che Lebron e soci non avranno problemi a coprire l’handicap previsto.