SBEA (Sports Betting East Africa) 2019: Eventus International ringrazia tutti i partecipanti

SBEA (Sports Betting East Africa), chiude l’appuntamento 2019 svoltosi dal 9 al 10 Aprile, ringraziando tutti gli espositori e visitatori, fissando appuntamento all’anno prossimo

La scorsa settimana, dal 9 al 10 Aprile, la Sports Betting East Africa ha riunito in Kampala, Uganda tutti i protagonisti e le parti interessate del continente al fine di affrontare e dare informazioni preziose sulle maggiori opportunità e sfide della gestione di un’azienda di gioco nell’Africa orientale.Eventus International, organizzatore dell’evento, traccia il bilancio del successo vissuto nei giorni di fiera

Il vertice di Scommesse sportive in Africa orientale (SBEA) è stato un successo a tutto tondo per tutti coloro che hanno partecipato, parlato ed esibito. L’evento è stato ben frequentato e supportato dai settori di gioco più rispettati e interessati dall’Africa.

Con l’aggiunta di tematiche come casinò, tombola e lotteria, SBEA + 2019 ha ampliato gli orizzonti rispetto alle passate edizioni.L’agenda di quest’anno è stata sviluppata per far luce sulle nuove opportunità e sfide della regione – siano esse normative, operative o legate al mercato, pur segnalando i progressi su alcune delle accese discussioni e dibattiti che si sono svolti lo scorso anno

SBEA ( Sports Betting East Africa ) 2019, il resoconto:

Giorno 1

Judith Kiragu– accolto con un clamoroso benvenuto; la prima sessione è stata affidata al CEO della National Gaming Board dell’Uganda (Edgar Agaba), che ha affrontato la cattiva percezione dei giochi che alcuni cittadini hanno nei confronti del gioco d’azzardo in Africa orientale.

Tra gli argomenti principali, sono state trattate le operazioni illegali, il gioco responsabile e i fattori che rendono l’industria del gambling negativa al pubblico.

Al termine della sessione, i regolatori di tutta l’Africa orientale hanno discusso degli ultimi cambiamenti politici in Uganda e la Tanzania richiedendo l’armonizzazione normativa del settore al fine di facilitare e promuovere gli investimenti da parte degli investitori stranieri. Gli operatori hanno affrontato le loro preoccupazioni sull’alta tassazione, sul divieto di segnaletica e sulle restrizioni di età.

Importante è stato l’intervento di Najib Balinda che ha discusso dei requisiti per ottenere le scommesse sportive nei casinò. Successivamente, Lasha Gogiberidze ha discusso delle principali barriere del mercato africano analizzando i regolamenti e la cultura, le infrastrutture e i prodotti Africani.

Al termine dei vari dibattiti, spazio agli eventi di networking sponsorizzati rispettivamente da Digitain e Jim’s Poker Room e al torneo di poker in notturna.

Giorno 2

Il secondo giorno ha affrontato molte delle sfide tecniche e operative nel mercato dell’Africa orientale; affiliati e operatori hanno discusso le principali differenze tra gli affiliati e gli agenti e sembravano essere d’accordo sul fatto che entrambi siano efficaci in diversi modelli di business e mercati.

Successivamente, i professionisti di casinò e scommesse sportive hanno discusso circa i rischi e i vantaggi dei giocatori VIP. Se si coprono tutti i costi di avere giocatori VIP nel proprio stabilimento, si può finire per sopportare costi elevati e ricevere rendimenti bassi, ecco perché avere un sistema basato sulla ricompensa è il più efficace.

Catarina Marques di Clever Advertising ha quindi mostrato al pubblico i principi fondamentali della costruzione di un marchio nel settore delle scommesse sportive. Intervistata racconta – “Un punto chiave da prendere in considerazione è che un marchio non è quello che dici della tua azienda, ma il modo in cui i giocatori provano la tua azienda”

I fornitori di software e gli operatori infine, hanno discusso i pro e i contro dell’ Omnicanhannel e multicanale. Omni-channel è più semplice per il cliente e consiste in un unico account con tutti i suoi fondi, sia online che terrestri. Il multicanale invece può essere migliore in quanto offre agli operatori dati di tracciabilità facilmente monitorabili tra operazioni online e terrestri.

I fornitori hanno poi discusso su come modernizzare i prodotti per i millennial africani. Hanno notato che l’educazione al prodotto è un ruolo fondamentale nell’educare i giocatori, ma più di questo, le aziende hanno bisogno di innovare nuovi giochi per dare nuova vita a aree obsolete come i casinò e la lotteria.

Eventus International, ringrazia tutti I partecipanti all’evento 2019 e fissa nuovi obiettivi per l’anno prossimo con l’idea di creare contenuti ancora più coinvolgenti per tutte le parti interessate. Nei prossimi mesi Eventus tornerà in Africa orientale per condurre nuove ricerche sul campo e creare contenuti interessanti per l’edizione 2020.

Per tutte le ultime novità per le aziende espositrici e per ricevere maggiori info su come far conoscere I tuoi business in Africa, è possibile contattare Lou-Mari Burnett (marketing director Eventus Int.) 

Email: loumari@eventus-international.com – Telefono: +27829075850

Copyright © The betting coach

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.