Rolex Montecarlo Masters: super Fognini, k.o. Zverev. Sonego ai quarti, Ceck out

Rolex Montecarlo Masters: Fognini batte 7-6 6-1 il numero 3 del mondo e vola ai quarti. Nadal senza problemi con Dimitrov, ok anche Djokovic

Rolex Montecarlo Masters – gli ottavi, terzo 1000 stagionale e il primo sulla terra rossa, dotato di un montepremi di 5.207.405 euro, con tre italiani in campo. Non accadeva dal 1978, quando però il torneo era a 32 giocatori e per raggiungere l’obiettivo bastava vincere una partita e non due.

IMPRESA FOGNINI — Fabio Fognini trova il numero 3 del Mondo Alexander Zverev, semifinalista dodici mesi fa, e lo batte 7-6 6-1. Il tedesco si era aggiudicato in due set entrambi gli scontri diretti con l’azzurro, risalenti al 2017, ma questa volta esce sconfitto: il n. 18 al mondo è bravissimo a vincere il primo set al tie break (8-6) e nel secondo strappa subito il servizio, volando sul 4-1. Zverev è nervosissimo, perde un’altra volta il servizio (5-1) e crolla. Ai quarti Fognini troverà il vincitore della sfida tra Coric (Cro) ed Herbert (Fra). Andrà alla caccia di una semifinale centrata soltanto nel 2013.

FAVOLA SONEGO — Altra impresa di un eccezionale Lorenzo Sonego, che per la prima volta in carriera approda ai quarti di un Masters 1000, diventando il decimo italiano a riuscirci partendo dalle qualificazioni e il primo dopo Pistolesi nel 1988. L’ultimo qualificato a raggiungere i quarti dalle qualificazioni nel Principato era stato il portoghese Gil nel 2011. Il torinese, numero 96 del ranking mondiale, ha battuto 6-2 7-5, in un’ora e 24 minuti, il britannico Cameron Norrie, numero 56 Atp. L’azzurro, come al solito letale al servizio (88% di punti con la prima, 28 su 32, e 200 all’ora di media di velocità), vola subito sul 4-0, e concede solo una palla break in tutto il primo set. Anche nel secondo set Lorenzo sale 3-1, ma quando serve per chiudere sul 5-4 va in tensione e concede due palle break, finendo riagguantato sul 5-5. Ma la scarsa esperienza a questi livelli non gioca brutti scherzi solo all’azzurro: nel game successivo Norrie, con un paio di sciocchezze gratuite, concede di nuovo il break e stavolta Sonego, al servizio, non perdona. Venerdì nei quarti Sonego troverà Dusan Lajovic: il serbo ha battuto Dominic Thiem in due set, 6-3 6-3.

NADAL E DJOKOVIC OK — Rafa Nadal, vincitore 11 volte a Montecarlo, ha superato senza problemi il bulgaro Grigor Dimitrov, numero 28, con cui aveva vinto 11 dei 12 precedenti confronti diretti: 6-4 6-1 il risultato finale. Il secondo match stagionale sulla terra battuta del numero uno del mondo, Novak Djokovic, si trasforma presto in una passerella. Nole, che contro Kohlschreiber aveva messo a segno la vittoria numero 850 in carriera, all’ottavo posto nell’Era Open, a 20 di distanza da Agassi, ha regolato 6-3 6-0, in appena 68 minuti di partita, Taylor Fritz, numero 65 Atp. Ora trova Medvedev.

TSITSI CIAO — Il primo a staccare il pass per i quarti è il russo Daniil Medvedev, numero 14 Atp, che conferma il trend estremamente positivo con il greco Tsitsipas, sconfitto per la quarta volta su quattro: 6-2 1-6 6-4 in una partita umorale e legata molto agli errori. Fonte: Gazzetta.it

Copyright © The betting coach

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *