Il Brasile accelera le consultazioni per regolarizzare le scommesse

Il governo brasiliano potrebbe potenzialmente accelerare la legislazione per regolarizzare le scommesse a quota fissa, in quanto il ministero dell’Economia brasiliano ha avviato una consultazione pubblica della durata di un mese per cercare di dare una svolta.

Il Ministero dell’economia brasiliano sta rivedendo le disposizioni legislative allegate al “disegno di legge MP-846”, che ha lo scopo di stabilire un quadro di gioco federale per il gioco d’azzardo online e terrestre brasiliano.

Chiuso il 2018, l’ufficio del presidente uscente Michel Temer ha firmato l’approvazione dell’MP-846 – un disegno di legge che ristruttura le distribuzioni della lotteria CAIXA, ma che ha ulteriormente consentito al Congresso brasiliano di elaborare leggi che regolano le scommesse sportive.

Serviti con un vago mandato, gli stakeholder legislativi brasiliani sono stati incaricati fino alla fine del 2020 di istituire il primo quadro normativo federale sulle scommesse sportive, una misura che dovrà essere nuovamente approvata dal Congresso nonostante l’approvazione dell’MP-846.

Aperta fino al 31 agosto, la consultazione del ministero dell’Economia cerca indicazioni su una serie di domande relative a pratiche di concorrenza, modelli normativi, dimensioni del mercato, numero di operatori storici e standard autorizzati.

Una valutazione chiave vedrà il ministero valutare i modelli normativi per governare le scommesse sportive, valutando se andare avanti in un quadro basato su “concessione” o “permesso”.

Un modello di concessione consentirebbe al governo brasiliano di limitare il numero di licenze disponibili per gli operatori, probabilmente imponendo agli operatori di presentare domanda per l’ingresso nel mercato regolamentato, mentre un modello basato su autorizzazioni fornirebbe un “quadro aperto” per gli operatori storici delle licenze che soddisfano i requisiti normativi.

Sono necessarie ulteriori indicazioni su quale agenzia governativa o ente normativo sia più adatto a supervisionare un rinnovato mercato del gioco d’azzardo brasiliano, una questione controversa in quanto gli organi legislativi della nazione sono stati lasciati imbarazzati dalla vendita sospesa di LOTEX, l’operatore di gratta e vinci statale del Brasile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.