Il City vince e rimane in scia del Liverpool. Tottenham k.o. Wolves, pari al 95′

Con una doppietta di Aguero e una rete di Sterling la squadra di Aguero vince 3-1 a Bournemouth. Sorpresa: il Newcastle vince in casa degli Spurs. Un rigore nel finale salva il Wolverhampton contro il Burnley

Il Manchester City si rimette in marcia dopo il 2-2 in casa con il Tottenham e dopo questo 3-1 a Bournemouth si ritrova sulla scia del Liverpool, capolista a punteggio pieno. Il successo nella costa meridionale dell’Inghilterra è nel segno di due straordinari campioni: Sergio Aguero e David Silva. Il primo firma una doppietta e raggiunge quota 400 gol in carriera, mentre lo spagnolo con 85 assist sale al sesto posto della speciale classifica dei “suggerimenti” in Premier. Il solito sigillo di Sterling, 5 centri finora, completa il tabellino dei marcatori del City, mentre il Bournemouth va a segno nel recupero del primo tempo con una splendida punizione di Harry Wilson: pallone all’incrocio, imprendibile.

AGUERO Sole e caldo: clima insolitamente mediterraneo a Bournemouth. Il City non può perdere i contatti con il Liverpool e dopo un quarto d’ora la banda di Guardiola passa. L’azione, avviata da David Silva, è molto elaborata. De Bruyne cerca la botta, ma colpisce male, s’inserisce Aguero e l’argentino non perdona. Il City comanda le operazioni e al 43’ ecco il 2-0 di Sterling, sul primo assist di David Silva. Il Bournemouth torna in corsa con la splendida punizione al 48’ di Harry Wilson, entrato al posto di Daniels al 37’: il difensore è uscito dal campo in barella, si teme un infortunio serio.

EDERSON L’avvio di ripresa vede un City in affanno sotto la spinta del Bournemouth: Ederson salva i campioni al 53’, uscendo bene sulla botta di Callum Wilson. Sul ribaltamento di fronte, De Bruyne spreca una buona occasione, mandando il pallone sui tabelloni. Un’entrata di Lerma su David Silva viene visionata dalla Var: la moviola nega il rigore al City. Nessun problema, perché al 64’ David Silva parte all’assalto e Aguero completa l’opera con la stoccata del 3-1. Negli ultimi venti minuti, il City gestisce il match, sebbene in un paio di situazioni la difesa vacilli, in particolare con Otamendi, ma Ederson è reattivo e Guardiola torna a casa con tre punti in tasca.

SORPRESA NEWCASTLE Nella giornata in cui in Premier il fattore-campo va a farsi benedire – ben sette le vittorie in trasferta -, anche il Tottenham viene impallinato a domicilio: la squadra di Mauricio Pochettino perde 1-0 nel suo stadio con il Newcastle di Steve Bruce. Il gol decisivo viene firmato al 27’ da Joelinton, il centravanti brasiliano prelevato a luglio dall’Hoffenheim e pagato 45 milioni di euro. Il Tottenham è infilato in contropiede: il tocco di Joelinton, liberato da Atsu – entrato al 17’ per sostituire l’infortunato Saint-Maximin -, è imprendibile per Lloris. Nella ripresa, gli Spurs vanno all’assalto. Pochettino inserisce nell’ultima mezz’ora Eriksen e Lo Celso al posto di Lamela e Walker-Peters, ma dopo uno scontro in area Lascelles-Kane giudicato regolare dalla Var e un’occasione da urlo divorata da Lucas Moura, il Newcastle blinda l’1-0 e torna a casa con tre punti importantissimi, i primi in campionato. Stavolta il Wolverhampton ha rischiato grosso. Nel match contro il Burnley, Espirito Santo cambia ben sei uomini rispetto al 3-2 ottenuto sul campo del Torino, nell’andata dei playoff di Europa League. Al Molineux, Wolves sotto al 13’, quando Barnes trova uno splendido gol con una sassata da 25 metri: quarta rete in tre gare per l’attaccante dei Clarets. Il Burnley insiste e Rui Patricio evita il naufragio con un grande intervento su Wood. Il palo salva ancora la banda di Espirito Santo sull’assalto di Mee. Nel finale, al 95’ Pieters abbatte Jimenez in area. La Var assegna il rigore e lo stesso Jimenez pareggia, spiazzando il portiere del Burnley. Per il centravanti messicano, primo centro in Premier dopo i cinque sigilli in Europa. FONTE:GAZZETTA.IT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.