Inter, Spalletti: “Icardi? Conta la squadra, non il singolo”

Il tecnico nerazzurro alla vigilia della gara con l’Atalanta: “Tutte le scelte sono state fatte per il bene di questi colori. Loro sono una realtà, non più una rivelazione”

Snodo cruciale per la stagione dell’Inter, che alle 18 di domani riceverà a San Siro l’Atalanta in uno scontro diretto per la qualificazione alla prossima Champions League. Alla vigilia del match, Luciano Spalletti ha parlato in conferenza stampa presentando i temi della sfida contro la squadra di Gasperini: “L’Atalanta è squadra con un’identità ben precisa, che le ha permesso di fare grandi cose. Per loro è giunto il momento delle aspettative, perché ormai sono una realtà e non più una rivelazione”.SQUADRA, NON SINGOLI — Stuzzicato sulla questione Icardi, Spalletti ha sottolineato l’importanza del collettivo rispetto al singolo giocatore: “In questi mesi abbiamo constatato che l’Inter è una squadra, non un singolo giocatore, ed è così che deve essere. Tutte le scelte fatte sono per il bene di questi colori, anche se magari sul momento può non sembrare così. Se lui e Nainggolan saranno titolari? Ci sono momenti in cui la formazione non si dà: lo ha fatto Gasperini, non dando indicazioni sulle possibili contromosse dettate dall’assenza di Zapata. La squalifica del colombiano? Giusto così, a noi manca Lautaro (ride, ndr.). Stiamo valutando le sue condizioni e quelle di Di Vrij, ma è difficile che possano essere tra i convocati”. Gazzetta.it

Copyright © The betting coach

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.