Ligue 1, Digione-Amiens interrotta. Per Gouano “buu” razzisti

Il capitano della squadra ospite è andato sotto la curva avversaria per indicare chi lo stava insultando: “È una cosa indecente”. Già annunciati provvedimenti, anche di tipo giudiziario

E’ andato sotto la curva avversaria indicando il tipo che lo insultava. Così, è stato identificato un individuo che si divertiva a urlare dei “buu” razzisti contro Prince Gouano, capitano dell’Amiens che ha fatto sospendere la partita con il Digione per qualche minuto, segnalando il fatto. E dicendosi semplicemente scandalizzato: “Siamo tutti uguali – ha dichiarato poi il giocatore a fine gara – e certa gente non ha nulla a che vedere con il calcio”.SANZIONI IN VISTA — Al minuto 78, in ogni caso, Gouano si è rivolto all’arbitro, spiegandogli quanto stava succedendo: “E’ una cosa indecente, c’è un tipo che fa il verso della scimmia, non si può continuare così. O si risolva la situazione o riporto la squadra in spogliatoio”. Poi il capitano dell’Amiens è andato sotto la curva, indicando chi lo insultava che poi è stato identificato dal Digione. La Lega ha preso posizione, in solidarietà di Gouano, condannando l’accaduto e annunciando provvedimenti anche giudiziari. Per la cronaca, dopo pochi minuti di sospensione, il match è ripreso ed è terminato 0-0.

Copyright © The betting coach

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *