Bundesliga, Dortmund-Schalke 2-4: ora il Bayern può allungare a +4

Clamoroso al Signal Iduna Park: i diavoli gialli cadono nel derby della Ruhr tra infortuni e due cartellini rossi. Domani i bavaresi scenderanno in campo contro il Norimberga

Polemiche, sorprese, nervosismo, sconfitte cocenti. Come spesso accade nei derby. Lo Schalke, trascinato da Daniel Caligiuri, vince 4-2 in casa del Borussia Dortmund, portandosi momentaneamente a +9 dallo Stoccarda terzultimo, mettendo presumibilmente fine alla corsa al titolo dei cugini. I gialloneri si erano portati in vantaggio al 14′ con Götze, prima di esser ribaltati da Caligiuri (rigore al 18′ e al 62′) e Sané (al 28′ su assist di Caligiuri). Inutile, nel finale, la rete del 2-3 di Witsel all’85’ e poi quella di Embolo all’86’. Il gol dell’1-1 dello Schalke è però arrivato con il Dortmund in 10 con Sancho che si stava facendo curare dopo esser stato colpito da un accendino lanciato dai tifosi arrivati da Gelsenkirchen. Il Bayern ora può scappare a +4.

LA GARA — Favre sceglie il classico 4-2-3-1, lasciando Pulisic e Alcacer in panchina per far spazio a Götze (schierato punta) e Guerreiro. Il Dortmund ha cominciato a testa bassa, facendosi però attirare nella trappola dello Schalke, schierato col baricentro particolarmente basso proprio per colpire i gialloneri in contropiede. Alla prima vera occasione però il Dortmund passa: Witsel appoggia di petto per Sancho che vede l’inserimento di Götze, freddo a realizzare sotto porta. Durante l’esultanza l’inglese classe 2000 viene colpito alla testa da un accendino lanciato dalla Curva dello Schalke e lascia i suoi momentaneamente in 10. Non basta quindi il vantaggio a mettere i gialloneri al sicuro dagli attacchi ospiti: prima è Caligiuri a pareggiare su rigore (fallo di mano di Weigl), poi è Sanè a portare avanti i suoi con un bel colpo di testa su assist di Caligiuri. Il Dortmund si innervosisce e perde la testa: Reus vede rosso per un brutto fallo a Serdar. Sulla seguente punizione Caligiuri sorprende Burki con un tiro che si infila proprio sotto il sette. Al 65′ Serdar riparte in contropiede e viene steso da dietro da Wolf, punito anche lui con il rosso. Benché sia rimasto in 9 il Dortmund prova a rientrare in gara con Witsel, che ribadisce in rete una torre di Bruun Larsen. Nemmeno il tempo di sperare nella rimonta però che lo Schalke segna ancora: è Oczipka a sfondare sulla sinistra e a servire Emobolo che, appena dentro l’area di rigore, fulmina ancora Burki. Trovato il 4-2 lo Schalke si limita a gestire fino al triplice fischio, che fa calare il sipario non solo sulla partita ma sulle speranze di titolo del Dortmund, proprio nel derby. FONTE:GAZZETTA.IT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.