Pioggia di gol all’Olimpico: Bologna-Lazio è 3-3, Mihajlovic salvo

Partita pirotecnica, griffata dalle reti di Correa, Bastos e Milinkovic da una parte, Poli, Destro e Orsolini dall’altra

Missione compiuta. Con 90 minuti d’anticipo il Bologna chiude all’Olimpico la pratica salvezza. Serviva un punto per avere l’ok dell’aritmetica e contro la Lazio i rossoblù di Mihajlovic incassano il pareggio in coda a un 3-3 rocambolesco. Partita bella e avvincente, soprattutto nella ripresa scandita da cinque gol. La squadra di Inzaghi ha inseguito sino all’ultimo la vittoria nella scia del trionfo in Coppa Italia: a fine partita, festeggiamenti con giro di campo dei biancocelesti. Dalla curva laziale uno striscione con dedica speciale: “La Nord saluta De Rossi. Fiero ed irriducibile nemico sul campo”.

ANCORA CORREA Inzaghi fa debuttare in A il portiere Guerrieri, 23 anni, cresciuto nel vivaio biancoceleste. Squalificato Radu, confermata la linea difensiva della finale di Coppa Italia con Bastos e Luiz Felipe al fianco di Acerbi che però si sposta sulla sinistra. A centrocampo, si rivedono Romulo e Badelj. Leiva smistato nel ruolo di interno. In avanti, spazio alla coppia Immobile-Correa. Due novità nel Bologna rispetto alla formazione che ha battuto il Parma: rientrano Dijks in difesa e Poli a metà campo. Out Sansone, resta Destro come terminale offensivo. Partita subito nel vivo. Al 3′ bel tiro a rete di Correa, ribattuto però da Lulic. La squadra di Mihajlovic affila la manovra: al 10′ tocco di Soriano a lato. Al 12′ spunto di Palacio murato dalla difesa laziale. Al 13′, tocco di magia di Correa e la squadra di Inzaghi va in vantaggio. Su lancio filtrante di Leiva, l’argentino porta avanti il pallone di tacco e poi infila Skorupski. Terzo gol di fila per Correa, compreso quello del raddoppio nella finale di Coppa Italia. Il Bologna si rilancia in avanti, ma resta in allerta per le rapide ripartenze biancocelesti. Pulgar, Poli e Palacio provano a forzare il muro laziale dalla distanza. Al 29′ duetto in velocità con Correa e Immobile che mira sul primo palo ma Skorupski sventa. Al 35′, Bologna insidioso con una punizione di Orsolini deviata in angolo da Badelj che era in barriera. Lazio vicinissima al raddoppio con Immobile: al 39′, tiro di poco a lato.
RIMONTA ROSSOBLÙ Si riparte dopo l’intervallo sotto una pioggia sempre più fitta. Al 5′, il Bologna centra il pareggio. Sulla sinistra Palacio innesca Poli che con un tiro potente beffa Guerrieri. Al 7′ il bis dei rossoblù, Orsolini crossa dalla destra, Palacio rimette al centro per la zampata vincente di Destro. Maxi esultanza dei giocatori del Bologna sotto la panchina di Mihajlovic. All’8′ primo cambio della partita. Altro debutto in A nella Lazio, ecco Armini che rileva Luiz Felipe, fermato da guai muscolari. Partita apertissima. E al 14′ la Lazio fa il 2-2 con un gran gol di Bastos: parabola a rientrare su assist di Immobile. Si gioca a tutto campo. Al 17′, uscita di Guerrieri fuori area per bloccare Poli. Al 19′, il tris del Bologna: in mischia segna Orsolini sugli sviluppi di un corner. Gol valido dopo il passaggio dalla Var per valutare una manata di Destro su Armini. Al 20′, al posto di Badelj, entra Cataldi, che è alla centesima gara in A. Il centrocampista si rende subito pericoloso con una rasoiata respinta da Skorupski. Santander sostituisce Destro al 26′. Due minuti dopo Leiva cede il posto a Milinkovic, premiato prima della gara dalla Lega come miglior centrocampista del campionato. Applausi per il serbo, autore del gol che ha sbloccato la finale di Coppa Italia. Si fa male Poli e al 35′ Dzemaili gli dà il cambio. Pochi secondi dopo con una punizione magistrale Milinkovic coglie l’angolo alla sinistra di Skorupski e firma il 3-3. Lazio all’assalto finale per i tre punti. Al 43′, Immobile si fionda al tiro, deviato in angolo. Ultima sostituzione nel Bologna: Krejci rileva Palacio. Quattro minuti di recupero, vissuti fino all’ultimo respiro. Resta il pareggio in una gara da applausi e sorrisi per tutti. FONTE:GAZZETTA.IT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *