Fenomeno Kawhi: Toronto a un passo dal Paradiso Finals

I Raptors si prendono 105-99 gara-5 a Milwaukee grazie a 35 punti e 9 assist di Leonard e ora conducono 3-2 la finale a Est. Sabato in casa potrebbero guadagnarsi per la prima volta la chance di giocarsi il titolo

Toronto ha scommesso il suo futuro su di lui per questo: fare la differenza quando conta davvero, dare ai compagni la sicurezza di potercela fare indipendentemente dal momento e dalla situazione. Kawhi Leonard ha dimostrato ancora una volta che, comunque vada quest’estate durante la free agency, è quel faro di cui i Raptors avevano bisogno per fare la storia. Con uno show da 35 punti, di cui 15 nel quarto periodo, Kawhi porta Toronto dove non era mai arrivata: ad una vittoria dalle Finals Nba. Sul 105-99 in gara-5 a Milwaukee c’è la firma di The Claw: i suoi punti che fanno male quando la palla scotta, i suoi 9 assist (massimo nei playoff) che illuminano una squadra pronta a seguirlo e distruggono l’autostima dei Bucks, convinti di poter dominare queste finali a Est dopo le prime due vittorie e ora sotto 3-2 dopo aver perso tre partita di fila per la prima volta nel 2018-19, costretti a giocarsi il loro futuro sabato in gara-6 a Toronto, che si preannuncia già infuocata. “Saremo pronti” assicura Mike Budenholzer, dopo un passo falso in casa che potrebbe costargli la stagione.

KAWHI Toronto ha vinto perché Leonard è stato fenomenale, travolgente. Insuperabile in difesa, l’arma migliore per contenere Giannis Antetokounmpo, 24 punti e ancora una volta normale quando i suoi Bucks avrebbero bisogno che fosse il divino aspirante mvp che è stato fino a gara-2. Kawhi è soprattutto un trascinatore capace di fare sempre la cosa giusta, l’energia di cui si nutrono i compagni. “Sta giocando alla grande su entrambi i lati del campo e avere un compagno che gioca così bene dà fiducia agli altri” lo incorona Nick Nurse. Fred VanVleet non ha brillato solo di luce riflessa: ha chiuso con 21 punti grazie a 7/9 dall’arco, faro di una panchina che ha di nuovo surclassato quella avversaria (35-15). Bene anche Pascal Siakam (14 punti e 13 rimbalzi) e Kyle Lowry (17 punti e 6 assist(, che avrebbe bisogno di operarsi al pollice sinistro ma continua a giocare come se nulla fosse. Toronto è riuscita a vincere nonostante abbia tirato col 36.9% dal campo.

CROLLO Milwaukee ha perso perché è stata disastrosa negli ultimi 150 secondi, sbagliando tutto il possibile dopo aver recuperato sul 93-93 una partita che le stava scivolando dalle mani. I Bucks hanno morso solo in avvio (18-4 dopo meno di 5’), poi si sono spenti lentamente. Perché Giannis non è riuscito ad uscire dalla gabbia che gli ha costruito attorno la difesa di Toronto; perché Khris Middleton ha sì provato a rendersi utile con 10 rimbalzi e 10 assist ma non ha trovato i tiri (6 punti con 2/9 dall’arco) di cui Milwaukee aveva bisogno; perché Eric Bledsose ha messo 9 dei suoi 20 punti nei primi 5’ per poi sparire lentamente; perché Brook Lopez si è svegliato tardi; perché la panchina, escluso George Hill (12 punti) ha fatto ancora scena muta. Il migliore è stato Malcolm Brogdon (18 punti e 11 rimbalzi), riportato in quintetto da coach Bud: era la mossa giusta, non è servita ad evitare una sconfitta che mette i Bucks con le spalle al muro.

LA PARTITA  Toronto resiste con Leonard alla sparata iniziale dei Bucks, e dopo essere stata sotto di 14 in avvio mette per la prima volta il naso avanti con Lowry a 5’10” dal riposo (36-34), dove Milwaukee arriva sul 49-46. I Bucks hanno ancora tre punti di vantaggio (75-72) nonostante VanVleet si accenda con tre triple nel terzo periodo, ma quando Kawhi passa a livello monstre Toronto cambia marcia e arriva con Siakam all’89-81 con 6’25” da giocare dopo un parziale di 10-0. Lopez da 3 a 2’45” dalla fine mette il 93-93, poi Milwaukee si ferma, pasticcia mentre i Raptors mordono senza pietà, sigillando con Siakam sul 102-97 con 16” da giocare. Milwaukee è ad un passo dal baratro, Toronto ad una vittoria dal paradiso. 
Milwaukee: Antetokounmpo 24 (7/15 da due, 2/3 da tre, 4/9 tiri liberi), Bledsoe 20, Brogdon 18. Rimbalzi: Brogdon 11. Assist: Middleton 10. 
Toronto: Leonard 35 (6/17, 5/8, 8/9 tl), VanVleet 21, Lowry 17. Rimbalzi: Siakam 13. Assist: Leonard 9 FONTE:GAZZETTA.IT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.