Toronto, che sorpresa! Stende i Warriors in gara-1

Siakam firma il 118-109 Raptors nel primo atto della serie per il titolo. Golden State si arrende nonostante i 34 punti di Curry. Gara-2 domenica ancora in Canada

Un prete mancato che fa miracoli. Un mvp che gioca una partita normale. E una squadra sostenuta da una banda di tifosi scalmanati che dimostra quanto faccia sul serio. Toronto si prende con merito il primo atto delle Finals 2019, stendendo 118-109 i Warriors bicampioni in carica. “Hanno semplicemente giocato meglio di noi” riconosce Steve Kerr. Vero: i Raptors lo hanno fatto dall’inizio alla fine, con una difesa che ripete le prestazioni d’élite delle ultime 4 gare contro Milwaukee. E Pascal Siakam, il prete mancato, che passa sul palcoscenico più importante della sua carriera da finalista per il premio di giocatore più migliorato a mvp in una partita delle Finals, martoriando Golden State con 32 punti 14/17 dal campo a cui aggiunge 8 rimbalzi e una difesa praticamente insuperabile. 

Un Robin che per una notte diventa Batman, visto che l’mvp titolare, Kawhi Leonard, gioca una partita normale che chiude con 23 punti. Per Golden State è uno schiaffo in piena regola: super favoriti per questa serie, si ritrovano sotto 1-0 dopo aver giocato la loro peggior partita in un mese, perdendo per la prima volta una gara-1 nelle loro 5 Finals. E col rischio che Andre Iguodala si sia di nuovo fatto male alla gamba sinistra che l’aveva costretto a fermarsi nella quarta partita con Portland. “Ma so che risponderemo come i campioni che siamo” sentenzia Klay Thompson.

DI SQUADRA Aver vinto con merito una partita in cui Kawhi è stato normale dimostra quanto siano cresciuti i Raptors. Nella loro prima partita alle Finals hanno giocato di squadra, facendo sempre la cosa giusta nel momento giusto, aggredendo Golden State per impedirle uno di quei parzialoni che le avevano permesso tre maxi rimonte nella finale a Ovest con Portland. Nessun timore reverenziale, nessuna preoccupazione per essere sul palcoscenico più importante che esista. Se Siakam è stato l’mvp, Marc Gasol è stato l’X-Factor, un guerriero da 20 punti e 7 rimbalzi importante vicino al canestro e sul perimetro. Danny Green ha ritrovato il tocco magico da fuori perduto coi Bucks, Kyle Lowry ha compensato i 7 punti con 2/9 al tiro con una partita tutto assist (9) e impegno. Fred VanVleet dalla panchina è stato stellare nella difesa su Steph Curry, che contro di lui non è mai riuscito a fare canestro nonostante i suoi 34 punti.

STESI I Warriors si sono arresi perché non hanno mai trovato le contromosse per rispondere ai Raptors. Curry ha segnato 34 punti ed è diventato il primo della storia con 100 triple nelle Finals, ma non si è mai acceso. Draymond Green ha chiuso con la 3ª tripla doppia consecutiva (10 punti, 10 rimbalzi, 10 assist) ma ha straperso il duello con Siakam (“Spetterà a me eliminarlo dalla serie” ha chiosato in sala stampa), Klay Thompson ha messo 21 punti senza mai mordere. Kerr si è giocato quasi tutte le sue carte (12 giocatori sui 13 a referto) compreso il rientrante DeMarcus Cousins (3 punti in 8’, non giocava dal 15 aprile), ma nonostante i 36 punti dalla panchina non ha mai trovato una carta vincente. E i Warriors, oltre ai troppi contropiede concessi, hanno pagato le 17 palle perse.

LA PARTITA Toronto è aggressiva da subito, ma nonostante tenga i Warriors al 30.4% al tiro nel primo tempo riesce a scappare solo alla fine del secondo, toccando con Green il 59-49 a 10” dal riposo. Poi Siakam tocca il livello mvp (14 punti nel 3° periodo) e aiutato da Leonard porta i Raptors sul 79-68 a 4’16” dalla sirena. Golden State accorcia sul 90-87 con un libero di Cousins a 10’38” dalla fine, ma i Raptors allungano di nuovo, arrivando con Green al 100-88 con 7’31” da giocare. Il vantaggio tiene, la tripla di Lowry del 118-106 a 29” dalla fine piega definitivamente la resistenza dei Warriors. Domenica in gara-2 si riparte da 1-0 Toronto.

TorontoSiakam 32 (12/14 da due, 2/3 da tre, 2/2 tiri liberi), Leonard 23, Gasol 20. Rimbalzi: Siakam 8, Leonard 8. Assist: Lowry 9.

Golden StateCurry 34 (4/9, 4/9, 14/14 tl), Thompson 21, Green 10. Rimbalzi: Green 10. Assist: Green 10. FONTE:GAZZETTA.IT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.