Viñales: “Mi sento di nuovo forte”. Marquez: “Ho vinto lo stesso”

Lo spagnolo della Yamaha felice per il trionfo: “Bellissimo, sono senza parole”, Marc: “Me li aspettavo forti, il risultato va bene”. Quartararo: “Felice e stanco per il braccio”

Viñales è raggiante per il successo di Assen: “È una sensazione bellissima, Assen è una delle piste che mi piace di più e sono senza parole per questo successo – dice lo spagnolo della Yamaha -. Devo dire grazie al team e ai tifosi che mi hanno sempre sostenuto: ho dato tutto, fin dal primo giro, era la giornata giusta per spingere e riportare la Yamaha alla vittoria. Sono tornato a sentirmi forte su questa moto e in grado di guidare con dolcezza: tutti abbiamo dato di più, stiamo lavorando bene, mi trovo meglio anche come clima e fiducia personale”.

FABIO, GIOIA E DOLORE Quartararo, felice terzo, è dolorante e soddisfatto: “È un podio bellissimo, il secondo di fila, e non vedo l’ora di andare in Germania. Sono felice, ma anche stanco: devo far riposare il braccio, a fine gara non avevo forza, ma devo ringraziare il team per questo risultato. A inizio gara la moto si muoveva tanto, poi ho gestito bene il finale”.

MARQUEZ RIDE LO STESSO E Marquez? Sorride più di tutti: “È stato un bellissimo week end, sapevamo che le Yamaha erano forti e veloci e per questo mi sono detto che era il caso di usare le soft e puntare al podio. Il risultato è ok, per me è come una vittoria: ho provato a stare dietro a Viñales, ma soprattutto per evitare la bagarre con Quartararo. C’eravamo e ci siamo, bene così”. Un occhio agli avversari, che sono più lontani, Marquez lo dà sempre: “Guardo tutti, perché i rivali sono tanti e cambiano spesso, ma soprattutto vedo Dovizioso e Petrucci che sono i più vicini in classifica”. FONTE:GAZZETTA.IT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *