Umago, Travaglia batte Fabbiano e si guadagna il match con Fognini

Il marchigiano in Croazia annulla sei palle break su sei e batte il pugliese approdando al secondo turno contro il ligure, prima testa di serie del torneo. Avanti a fatica anche Lorenzi

A Umago (Croazia, 524.340 euro, terra) va a Stefano Travaglia il derby azzurro contro Thomas Fabbiano. Il marchigiano di Ascoli Piceno, numero 105 Atp, ora seguito da Simone Vagnozzi, si impone 6-3 6-2 in 76 minuti. “Steto” mette poche prime ma perde appena 5 punti quando lo fa, mentre il pugliese, reduce dal brillante terzo turno di Wimbledon, non riesce a sfruttare le sei palle break che si procura nel match. Ora per Travaglia altra sfida tricolore contro Fognini, prima testa di serie del torneo , già vinto nel 2016: il marchigiano ha vinto in quattro set l’unico precedente, disputato al primo turno degli Us Open del 2017, quello degli insulti sessisti di Fabio alla giudice di sedia. Il numero uno italiano, che è in Croazia con la famiglia, è apparso rilassato: “Sono sempre contento dell’accoglienza che mi riserva questo torneo, so che per me sarà un mese difficile con una programmazione compressa, ma voglio arrivare agli Us Open con quante più partite possibili sulle spalle”. Al secondo turno anche Lorenzi (finalista nel 2017), che dopo una maratona di 3 ore e 10 minuti supera il mestierante tedesco Torebko, 381 del mondo e uscito dalle qualificazioni, con il punteggio di 5-7 6-4 7-6 (3). Una curiosità: l’avversario è laureato in Business Administration. Ora per il senese c’è Djere, testa di serie numero 3. In chiusura di programma in campo Salvatore Caruso: il 26enne siciliano , numero 125 del ranking, promosso dalle qualificazioni, affronta il francese Corentin Moutet, numero 81 Atp.
DONNE ITALIANE Nulla da fare per Martina Trevisan a Losanna (230 mila euro, terra). La 25enne fiorentina, numero 151 del mondo, si inchina in un’ora e 38 minuti alla francese Alizé Cornet, numero 48 Wta, che l’anno scorso si impose a Gstaad, il torneo sostituito proprio da Losanna. Sarà dunque la nizzarda l’avversaria di secondo turno di Jasmine Paolini. E’ stato sospeso per oscurità e rinviato a mercoledì il match d’esordio di Martina Di Giuseppe a Bucarest (230.000 euro, terra): la romana, numero 211 mondiale, promossa dalle qualificazioni, e la statunitense Varvara Lepchenko, numero 117 Wta (tra le due non ci sono precedenti) è stata su un set pari: 6-3 per l’americana, 6-1 per l’azzurra. FONTE:GAZZETTA.IT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *