Silverstone, Marquez pole record. Valentino ottimo 2°, Dovi 7°

Con un giro strepitoso Marc precede un grande Valentino e Miller. In seconda fila Quartararo, Rins e Viñales, mentre Dovizioso è in terza linea

Dopo aver chiuso in testa tutte le tre sessioni di Libere, Fabio Quartararo deve farsi da parte e lasciare spazio a Marquez, Rossi e Miller, che lo precederanno in prima fila del GP di Gran Bretagna della MotoGP a Silverstone. Straordinaria la prestazione di Marquez, che con il tempo record di 1’58″168 straccia la concorrenza, guidata da Valentino Rossi. Il pesarese della Yamaha sfodera una grande qualifica e ritrova una prima fila che gli mancava da Austin: è 2° a 0″428 e in grossa ascesa di forma e fiducia con una M1 che con il nuovo grip della pista va a nozze. 3° Miller con la Ducati Pramac a 0″434 a precedere Quartararo (Yamaha Petronas), 4° a 0″444, Rins (Suzuki) 5° a 0″502 e Viñales (Yamaha), 6° a 0″594. Chiudono i dieci: 7° Dovizioso a 0″594, 8° Morbidelli a 0″928, 9° Crutchlow a 1″075 e 10° Nakagami a 1″259.

LAMPO FINALE Il primo riferimento è di Quartararo in 1’58″612 che regge fino all’assalto finale, con Rossi che resta primo per un battito di ciglia: il tempo di veder passare sulla linea del traguardo Marquez, che firma il nuovo record della pista e lancia un segnale preciso alle Yamaha per la gara. Il campione è in forma anche su una pista che ha rivitalizzato le M1.

LA Q1 Erano stati promossi dalla Q1, come detto, Andrea Dovizioso con la Ducati (1’58″944) e Rins (Suzuki), staccato di 0″246. A seguire, 13° in griglia Pol Espargaro (Ktm) a precedere Zarco, Oliveira, Rabat, Iannone (17°) e Bagnaia. Prudente e in difficoltà Jorge Lorenzo, 21° in griglia.

LE LIBERE4  Nelle Libere4 miglior tempo e ottimo passo di Marc Marquez con la gomma dura al posteriore. Il leader del mondiale segna il crono di 1’59″327 e precede tre Yamaha: 2° Quartararo a 0″491, 3° Viñales a 0″580 e 4° Rossi a 0″806. 5° Dovizioso (+0″851), alle prese con un problema sulla sua Desmosedici che lo costringe a fermarsi anzitempo a bordo pista. FONTE:GAZZETTA.IT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.