Choupo-Moting sveglia il Psg: 4-0 al Tolosa, Cavani e Mbappè k.o.

Infortuni da valutare per il Matador e l’attaccante dei Bleus. Il camerunese entra, segna una doppietta e ispira il 3-0. Il 4-0 è di Marquinhos

SORRISO E poi, almeno, c’è Choupo-Moting. L’eroe di una serata controversa per il Psg. Non solo perché nel primo tempo contro il Tolosa la squadra di Tuchel sembrava incapace di trovare idee per far valere il maggiore potenziale offensivo, ma anche per le uscite su infortunio di Cavani e Mbappé. Da valutare. Ma al posto del Matador è entrato il tedesco, nazionale del Camerun, che nella ripresa ha ribaltato la gara con una doppietta, ispirando un terzo gol, nel 4-0 completato da Marquinhos. Uno show che ha mandato in delirio la curva che a Choupo-Moting finora al massimo aveva attribuito un ruolo di mascotte. Mentre Tuchel l’aveva voluto un anno fa per garantire un po’ di turnover riposante ai colleghi più illustri di reparto. Ma famoso, l’attaccante lo è diventato non tanto per le sue giocate e i rari gol, ma per gli errori tecnici grossolani e soprattutto per una rete negata a Nkunku lo scorso aprile, togliendo il pallone sulla linea. Gaffe che fece il giro dei social, senza però togliergli il sorriso che gli ha permesso di farsi adottare in spogliatoio. Stasera invece è arrivata una buona dose di sana notorietà. Soprattutto con il primo gol, tutto in dribbling, umiliando cinque avversari, prima di piazzare nell’angolino (5’ s.t.)

GLORIA Un gol alla Neymar, verrebbe da dire, che spera sempre di andarsene al Barcellona o al Real Madrid. Mentre Choupo-Moting, con il contratto in scadenza a giugno, vorrebbe rinnovare. Potrebbe pensarci su Leonardo, in tribuna con il presidente. Non solo per il raddoppio (30’), piazzando freddamente un servizio dal fondo di Bernat, dopo aver contribuito alla manovra del 2-0 (autorete di Gonçalves, 10’); ma per le uscite di Cavani e Mbappé. Due infortuni da valutare che comunque riducono il parco attaccanti di una squadra che senza la sua stella brasiliana fatica a produrre un gioco creativo. Necessario quando le avversarie, come il Tolosa stasera, si arroccano in difesa. Finisce comunque 4-0, grazie anche a Marquinhos, in rete di testa (38’) su corner di Di Maria che aveva sbagliato poco prima un rigore. Ininfluente nella serata di gloria di Choupo-Moting. FONTE.GAZZETTA.IT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.