Sergey Portnov: McGregor e Tyson hanno aiutato Parimatch a raggiungere nuovi dati demografici

L’uso di atleti di fama come Conor McGregor e Mike Tyson è la chiave per un operatore a distinguersi dagli altri, secondo il CEO di Parimatch, Sergey Portnov.

Parlando al recente evento di scommesse sportive, Portnov ha spiegato a SBC alcuni dei vantaggi che Parimatch ha visto dalla sua collaborazione con McGregor e Tyson e come i due atleti hanno aiutato l’operatore a raggiungere due demografie completamente diverse.

Ha affermato: “Le partnership sono state eccezionali e spiegherò perché. Sì, sono entrambi controversi, ma per questo ottengono sempre attenzione. Per loro, un piccolo tweet e tutti ne parlano.

“Quindi, sono in grado di distogliere l’attenzione delle persone su se stessi e al giorno d’oggi, in un mondo in cui la spesa per il marketing è pazza e anche la quantità di pubblicità e impressioni che stiamo vedendo è pazza, per distinguerti hai bisogno di collaborazioni con ragazzi del genere. Quindi, siamo davvero felici. “

Assicurare accordi di ambasciatore del marchio con entrambi gli atleti ha permesso a Parimatch di attingere alla generazione dei social media, garantendo al contempo al pubblico a cui si rivolge che è cresciuto durante il “regno” di Tyson.

Portnov ha continuato: “I due ragazzi si completano a vicenda. Mike Tyson accoglie “un pubblico più anziano”, quelli di età superiore ai 30-35 anni, che amano Tyson e lo rispettano molto più di Conor.

“È una vera leggenda del pugilato e ha un grande seguito. E una volta che abbiamo annunciato una collaborazione con lui, la reazione che abbiamo ricevuto è stata folle! Ma allo stesso tempo, il pubblico più giovane non sembra sapere chi sia Tyson. Non sarebbero in grado di riconoscerlo per strada. Potrebbero aver visto solo uno dei suoi combattimenti, ma non furono allevati durante il suo regno. Quindi, per il pubblico più anziano, Tyson è molto più adatto.

“Per il pubblico più giovane, tuttavia, la collaborazione con Conor è stata straordinaria. Il pubblico più giovane conosce Conor, gioca ai giochi UFC sul proprio telefono e Conor è il volto di questo sport. Sì, è controverso, ma è attivo su Instagram, è un ragazzo moderno e la gente sembra amarlo.

“I due ambasciatori si completano a vicenda mentre servono un pubblico diverso e ci aiutano a raggiungere quel livello demografico”.

Uno degli elementi principali delle collaborazioni che Parimatch ha notato è che entrambi gli atleti, nonostante le loro controversie, hanno mostrato un certo grado di spettacolo che ha aumentato la loro esposizione nei media.

Ha concluso: “Abbiamo bisogno di qualcuno che sia un atleta, ma sia anche uno showman e un vero artista e quei ragazzi si adattino a quella descrizione – specialmente Conor. Quello che fa è pazzo! ”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *