Basket, serie A-2: Cento e Jesi, colpi salvezza

I primi battono Imola in rimonta, i secondi battono Cagliari e la scavalcano in classifica. Trevi e Montegranaro non si fermano. Cassino ai playout, la Virtus Roma crolla a Treviglio

Con la Fortitudo già matematicamente in A, continua il campionato delle altre, che vede concludersi la terzultima giornata di regular season senza grandi sorprese. A Est non perdono un colpo Treviso e Montegranaro, che continuano a lottare per la seconda piazza: i veneti passano a Ravenna, i marchigiani strapazzano Mantova con un secondo tempo perfetto. Verona crolla a Roseto e si lascia avvicinare da Udine, corsara a Piacenza (sponda Bakery). Forlì supera una Fortitudo ancora con la testa ai festeggiamenti, mentre Ferrara si assicura la salvezza diretta battendo l’Assigeco. Le vittorie più pesanti sono però in coda, da parte di Cento e Jesi: i primi ottengono il secondo successo di fila, battendo Imola dopo una gran rimonta; i secondi hanno la meglio su Cagliari e la superano in classifica. A Ovest le notizie sono due: il crollo della Virtus Roma a Treviglio e Cassino, sconfitta nel match decisivo contro Legnano, che va ai playout. L’Orlandina (facile su Tortona) aggancia la Virtus in vetta, mentre Rieti cede nel finale a Scafati, nonostante un super Bobby Jones. Non bastano all’Eurobasket i 62 punti in due dei neo-papà Loschi e Bushati: Casale espugna il “Ponte Grande” e si affaccia ai piani alti. Passi avanti anche per Biella, che rifila 25 punti a Latina e la sorpassa in classifica. Rischia grosso Agrigento, che perde in casa contro Trapani e dovrà lottare fino all’ultimo per tenere stretti i playoff.

IL MATCH — All’inizio dell’ultimo quarto Imola stava guidando a San Lazzaro di Savena (campo di gioco di Cento) per 61-67: la gara sembrava tranquillamente nelle mani della squadra allenata da coach Di Paolantonio. Dopo un primo tempo sostanzialmente in equilibrio (38-40), nel terzo parziale a portare avanti l’Andrea Costa ci stava pensando un fantastico B.J. Raymond, prima in mezzo all’area e poi anche dalla lunga distanza (23 punti per lui alla fine). Cento però ha bisogno di punti per la propria classifica e non ci sta: si porta rapidamente a -4 (65-69) e tiene botta anche quando Imola trova costantemente l’uomo libero per un canestro facile. Spinta dal pubblico del PalaSavena, prima torna a -1 e poi va in vantaggio con due liberi di Chiumenti. Ora l’inerzia è tutta per gli uomini di coach Bechi, che entrano nell’ultimo minuto con cinque punti da difendere: Imola cerca la rimonta disperata, ma la squadra centina non molla, chiudendo 89-82 (23 per Gasparin, 21 per Taylor). Una vittoria importantissima per Cento, che aggancia e supera la Bakery, abbandonando così l’ultimo posto in classifica.

IL PROTAGONISTA — Verona proveniva da sette vittorie di fila e Roseto sembrava quasi spacciata. Almeno, questi i pronostici della vigilia per la sfida del PalaMaggetti tra abruzzesi e veneti. Non è andata esattamente in questo modo: anzi, dopo 25’ di equilibrio, Roseto ha messo il turbo e svoltato la gara grazie ad un break di 11-0 (82-69) al 28’. Da quel momento, Verona non è più riuscita a riprendersi. Gli Sharks ora puntano forte ai playoff e stanno vivendo un sogno a occhi aperti. Chi ha fatto sognare i tifosi rosetani nel match contro la Scaligera è stato un fantastico Yancarlos Jeferson Rodriguez: per l’italo dominicano scuola Stella Azzurra una prestazione davvero spettacolare, con 33 punti in 31’, 3/5 da due, 5/10 da tre, 12/12 ai liberi, 5 rimbalzi, 8 assist (42 di valutazione). Nettamente la migliore partita della sua stagione.

I TOP FIVE — Franko Bushati (Eurobasket) 28 punti in 39’, 2/4 da due, 6/11 da tre, 2 rimbalzi, 10 assist, 9 falli subiti (38 di valutazione). Kenny Lawson (Forlì) 22 punti in 31’, 8/10 da due, 1/3 da tre, 14 rimbalzi (32 di valutazione). Rayvonte Rice (Jesi) 32 punti in 34’, 4/7 da due, 5/15 da tre, 4 rimbalzi, 4 recuperi, 3 assist, 7 falli subiti (33 di valutazione). Charles Thomas (Legnano) 24 punti in 28’, 8/14 da due, 1/1 da tre, 5 rimbalzi, 3 assist (31 di valutazione). Bobby Jones (Rieti) 28 punti in 36’, 4/4 da due, 5/8 da tre, 12 rimbalzi, 4 assist, 9 falli subiti (41 di valutazione).

COPPIA D’ASSI — La coppia più pazzesca della serie A-2 ce l’ha l’Orlandina: Brandon Triche e Jordan Parks, primo e secondo nella classifica marcatori del girone Ovest. Contro Tortona hanno fatto praticamente quello che volevano: partita letteralmentre distrutta dai ragazzi di coach Sodini, grazie al 21-0 iniziale. 35 punti in 28’ per Triche, con 2/6 da due, 7/13 da tre, 10/11 ai liberi, 11 rimbalzi e 6 assist (per uno stellare 45 di valutazione). Si è fermato a 26 punti in altrettanti minuti in campo il compagno Parks, che ha chiuso con 7/10 da due, 3/5 da tre e undici rimbalzi, producendo un eccellente 35 di valutazione. Ora la loro squadra – grazie all’ottava vittoria consecutiva – ha agganciato la Virtus Roma in testa alla classifica e ci sono ancora due partite per sperare nella promozione diretta. Se non dovesse succedere, saranno un avversario durissimo per chiunque ai playoff.

RISULTATI E CLASSIFICA A-2 EST — Cento-Imola 89-82, Jesi-Cagliari 111-102, Roseto-Verona 106-85, Ferrara-Assigeco Pc 82-75, Bakery Pc-Udine 76-85, Montegranaro-Mantova 75-48, Forlì-Fortitudo Bo 88-77, Ravenna-Treviso 64-81. La classifica: Fortitudo Bo 48; Treviso, Montegranaro 44; Verona 36; Udine 34; Forlì 30; Roseto 28; Mantova 26; Ravenna, Imola 24; Ferrara, Assigeco Pc 22; Jesi, Cagliari 18; Cento 16; Bakery Pc 14.

RISULTATI E CLASSIFICA A-2 OVEST — Eurobasket Roma-Casale M. 107-109, Treviglio-Virtus Roma 85-68, Agrigento-Trapani 69-78, Orlandina-Tortona 104-84, Biella-Latina 84-59, Legnano-Cassino 90-69, Scafati-Rieti 87-82. Riposa: Bergamo. La classifica: Virtus Roma, Orlandina 36; Rieti, Treviglio, Bergamo 32; Casale M. 30; Biella, Latina, Agrigento 28’; Trapani, Scafati 26; Eurobasket Roma 22’; Tortona 20; Legnano 12; Cassino 4. ‘Una partita in più FONTE:GAZZETTA.IT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *