Liga, Huesca-Barcellona 0-0: senza Messi e tanti big non arrivano i 3 punti. Ok l’Atletico

In casa degli ultimi in classifica Valverde manda in campo quattro debuttanti in campionato, con l’ex Sassuolo in coppia con Dembélé in avanti. Poche emozioni ma il titolo è già praticamente in tasca. I colchoneros superano il Celta Vigo con i gol di Griezmann e Morata

Il Barcellona pensa alla Champions, martedì attende lo United al Camp Nou, e con una formazione rivoluzionata per uomini e modulo non va oltre lo 0-0 a Huesca nel testacoda della Liga. Terza partita, seconda in questa stagione, in quasi due campionati nel quale la squadra di Valverde non fa gol in Liga. I catalani hanno 12 punti di vantaggio sull’Atletico, in campo ora contro il Celta. L’Huesca è a 5 punti dalla salvezza, ma con una partita in più delle rivali dirette.GRAN TURNOVER — Valverde ha operato un turnover massiccio: Messi, Suarez, Busquets, Rakitic e Sergi Roberto (più Piqué squalificato) a Barcellona, Jordi Alba, Lenglet, Semedo, Arthur e Coutinho in panchina. E allora spazio per i debutti in Liga di Todibo, Jeison Murillo e Riqui Puig, e assoluto per Moussa Wague. E cambio di sistema, con la difesa a 3, Todibo, Murillo e Umtiti, Vidal davanti a loro, centrocampo con Wague, Aleñá, Puig e Malcom, con Boateng e Dembélé in attacco.

POCHE OCCASIONI — L’Huesca ha ancora qualche debole speranza di salvarsi ed è in discreta forma, però non è riuscito a creare grandi pensieri a questo inedito Barcellona. Un tiro di Enric Gallego fuori misura su invito del portiere Santamaria l’occasione migliore. Il Barcellona ha fatto poco di più, finendo spesso in fuorigioco e creando un vero grande pericolo: taglio meravigliosi di Riqui Puig per Dembélé con uscita provvidenziale di Santamaria. Il primo tempo è stato tutto qui.

CAMBI INUTILI — Nella ripresa il Barça ha aumentato il controllo. Dembélé ha sprecato un grande assist di Wague, Malcom ha colpito il palo, poi Valverde ha inserito Coutinho e Jordi Alba per Dembélé e Riqui Puig, e più avanti Arthur. Nessuno dei tre è riuscito a dare la scossa necessaria, e la gara è sfilata via senza sussulti fino alla fine, con l’Huesca che come il Manchester United mercoledì, non ha fatto un tiro nella porta difesa da Ter Stegen.

ATLETICO — Non mollano, intanto, i colchoneros di Simeone , vittoriosi per 2-0 sul Celta Vigo. Protagonista della gara un gran Griezmann: prima la magistrale traiettoria disegnata direttamente da calcio piazzato, al 42’; poi l’assit per il secondo gol di Morata, abile a saltare il portiere avversario e chiudere definitivamente la partita. Un successo che permette all’Atletico di ridurre di due punti il gap con i blaugrana. FONTE:GAZZETTA.IT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *