Basket, Serie A: Cantù sbanca Pistoia

Stone trascina l’Acqua San Bernardo al successo che la rimette in corsa per i playoff. E che rischia di costare alla Oriora la retrocessione aritmetica già alla fine di questo turno

PISTOIA-CANTÙ 74-84
Se per la Oriora è notte fonda, l’Acqua San Bernardo si rimette in carreggiata e può ancora ad ambire ai playoff. Uno Stone straordinario le consente il blitz a Pistoia, Davis e Blakes a momenti alterni, facendo passare inosservata la serata negativa al tiro di Gaines (16 conclusioni errate) ed un Jefferson dominante solo a sprazzi. Menzione per la difesa di La Torre, messo sulle orme di Mitchell (2/13 da 3), l’ex di turno prova a sopperire inventandosi altruista assist, rimbalzi e stoppate, pregevoli tre sue schiacciate ma servivano quelle e la sua avventura pistoiese potrebbe essere anche al capolinea. Se Reggio e Pesaro vincono in questo turno per i toscani la retrocessione diventa aritmetica.

LA PARTITA — I canturini provano a sorprendere in avvio, portandosi avanti 2-7, poi Moretti ordina la zona mandando il tilt l’attacco avversario e con un break di 16-6 (di cui 10 di Peak) la Oriora ribalta il match, chiudendo la prima frazione sul +6 (25-19). Immediata replica lombarda con un 6-0 con Davis protagonista. Dopo la tripla di Odum al 14’ (32-25), la San Bernardo si scatena definitivamente e con un parziale di 11 a 2 e passa a condurre, sul 34-36 del 17’. Peak è un martello e non sbaglia un colpo (5/5 e 2/2), ben innescato da Mitchell che si scopre uomo-assist (5). Prima dell’intervallo si sveglia Gaines, dopo 10 conclusioni non andate a bersaglio e con 5 punti a fila fa tremare Pistoia, ristabilendo equilibrio.

Gaines Al 27’ Cantù vola sul +8 grazie a Jefferson, sin qui poco produttivo, ma i toscani restano agganciati e la tripla di Odum per il 53-58 tiene vive le speranze. La gran schiacciata di Mitchell per il -1 (59-60) in realtà dà vigore agli avversari che con Davis e il tiro pesante di Stone scappano di nuovo (al 33’ è 59-65). A 3’ dalla fine sotto i colpi di Blakes la Oriora è costretta ad alzare bandiera bianca. 
Pistoia: Mitchell 24, Peak 21, Krubally, Crosariol e Odum 8. 
Cantù: Stone 24, Jefferson 14, Blakes 12.
FONTE:GAZZETTA.IT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.