Sprint Udinese: tris al Frosinone e sorpasso sul Genoa

La squadra di Tudor conquista tre punti vitali in chiave salvezza grazie alla doppietta di Okaka e al gol di Samir. Inutile la rete di Dionisi nel finale

L’Udinese torna a vincere in trasferta dopo otto mesi (23 settembre, 2-0 col Chievo) e incassa a Frosinone tre punti d’oro verso la salvezza, mantenendo due lunghezze di vantaggio sul terz’ultimo posto dell’Empoli, vittorioso contro la Sampdoria. Sul campo del già retrocesso Frosinone, una doppietta di Okaka intervallata dal gol di Samir, blinda la vittoria già nel primo tempo. La rete dei ciociari arriva sui titoli di coda con Dionisi ed è il giusto riconoscimento per una prova che non ha lesinato orgoglio.

TRIS D’ASSALTO Squalificato Sportiello, tra i pali del Frosinone c’è Bardi, al debutto stagionale. Baroni si affida al 3-4-1-2. In difesa torna titolare Capuano. In avanti, si rivede Ciofani. Nell’Udinese Tudor ricompatta la retroguardia con i rientri di Ekong e Samir. A centrocampo D’Alessandro si sposta sulla fascia sinistra e sulla destra avanza Larsen. De Paul arretrato nel 3-5-2 di base che però si trasforma con i suoi guizzi nel 3-4-1-2. Okaka affianca Lasagna in prima linea ed è proprio lui a sbloccare il risultato dando subito la svolta alla gara. All’11’ l’attaccante ex Watford porta via la palla sulla trequarti, punta l’area superando Sammarco e infila Bardi con un tiro angolato che subisce una deviazione di Ariaudo. Il vantaggio fa rifiatare i friulani, che avevano impostato l’avvio di gara in fase offensiva. Il Frosinone non avverte il colpo e avanza subito il proprio baricentro. La squadra di Baroni si impossessa della manovra e al 24’ si rende pericolosa con un doppio tentativo di Ciano sventato da Musso. L’Udinese arretra ma fino ai limiti dell’area. De Paul cerca sempre lo spunto nelle ripartenze e al 36’ impegna Bardi. Al 41’ una punizione pennellata dell’argentino spinge Samir al raddoppio con un colpo di testa. E tre minuti ancora De Paul si infila su un pallone di Sammarco, lancia in area Lasagna che smista su Okaka lesto a firmare la sua prima doppietta in A. Il 3-0 all’intervallo è ormai più di un’ipoteca sui tre punti per l’Udinese.

A SEGNO DIONISI Nella ripresa il ritmo si abbassa complice anche un terreno via vai più pesante per la pioggia che si abbatte sullo Stirpe. Il Frosinone carica la propria generosità a caccia di varchi. L’Udinese controlla con sicurezza una gara decisamente in pugno. Al 17’ prima sostituzione tra i friulani. Al posto di Sandro entra Hallfredsson, che ha vissuto una fugace esperienza in giallazzurro sino a gennaio e viene accolto dai fischi del suo ex pubblico. Al 20’ cambio nel Frosinone. Dionisi rileva Ciofani. Pinamonti non approfitta di una disattenzione di Musso su un rinvio. Sull’altro fronte Bardi sventa su una botta dalla distanza di De Paul. E poi si oppone a Larsen in uscita: Lasagna calcia alto. Al 27’, a Ciano subentra Zampano. E al 31’ Nuytinck sostituisce Ekong. Musso devia un botta ravvicinata di Paganini. Al 35’, Maiello avvicenda Valzania. Al 40’ il gol del Frosinone: colpo di testa di Dionisi su corner di Beghetto. A 41’ Pussetto dà il cambio a Okaka. Ciociari all’attacco sino alla fine dei quattro minuti di recupero. Al fischio finale i giocatori di Tudor festeggiano una vittoria quanto mai importante sulla strada della salvezza. FONTE:GAZZETTA.IT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.