Internazionali d’Italia, semifinali donne: Konta rimonta la Bertens e va in finale. contro la Pliskova

L’olandese, arrivata fresca alla sfida grazie al ritiro della Osaka, ha vinto il 1° set 7-5, cedendo il 2° con lo stesso punteggio e crollando al 3° per 6-2. La greca partita dalle qualificazioni s’arrende alla ceca 6-4 6-4

KONTA B. BERTENS 5-7 7-5 6- Non c’è nulla che la fermi. Nemmeno il momento d’oro di Kiki Bertens, arrivata in semifinale a Roma dopo la vittoria di una settimana fa a Madrid. In finale, contro la vincente tra Pliskova e Sakkari, va l’inglese Johanna Konta. Ventotto anni compiuti venerdì e tanta voglia di stupire. E’ entrata al torneo da numero 42 del ranking Wta e dopo aver battuto la Riske, la Stephens (numero 8), Venus Williams e la Vondrousova si è trovata di fronte la giocatrice più in forma del momento. La gara non è stata per niente facile e Johanna, nata a Sydney e trasferita in Inghilterra adolescente, ha dovuto mantenere sempre alta la concentrazione nonostante il ritardo di 25 minuti del match per la pioggia di stamattina, il malore di uno spettatore che ha fermato l’incontro per altri 5 minuti e soprattutto la potenza della Bertens che aveva conquistato un combattutissimo primo set per 7-5 e nel secondo, sul 5-4, era andata a due punti dal match. Ma la Konta è una roccia: sfrutta i troppi errori dell’avversaria, stanca e nervosa, e vince il secondo set 7-5. Nel terzo è lei a dominare. L’olandese è provatissima, il suo coach Raemon Sluiter scende a parlarle per darle una scossa, ma la storia non cambia, Johanna vince 6-2 e se ne va in finale.

Pliskova b. Sakkari 6-4 6-4 – Sarà Karolina Pliskova a sfidare domani (inizio ore 13) Johanna Konta nella finalissima del torneo femminile. La giocatrice ceca, numero 4 del tabellone, ha infatti sconfitto in due set (6-4 6-4 in un’ora e 28) la greca Maria Sakkari, arrivata fin qui dalle qualificazioni. La Pliskova è stata la prima a perdere il servizio, al terzo gioco, ma non è mai arretrata di un passo e approfittando dei tanti errori della 23enne di Atene ha ribaltato la situazione andando a vincere 6-4. L’equilibrio, che sta caratterizzando il momento dell’intero tennis femminile, continua anche nel secondo set (con due palle break annullate per parte) fino al decimo gioco, quando la ceca lascia la Sakkari a zero e si conquista match e accesso in finale. FONTE:GAZZETTA.IT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.