Poz, un’altra impresa: Sassari sbanca Milano in gara-1

La Dinamo si prende 86-79 il primo atto della semifinale scudetto. Venerdì, sempre al Forum, la seconda partita

Un’altra impresa. Pozzecco vede avvicinarsi il suo matrimonio (“Se vinco lo scudetto mi sposo in campo” ha raccontato alla Gazzetta) con la clamorosa vittoria di Sassari a Milano in gara-1 della semifinale. Partita spettacolare, che la Dinamo ha condotto per larga parte e conquistato, 86-79, con un’accelerata nel quarto periodo che ha steso la resistenza dell’Olimpia. I gioielli della corona del Poz sono Stefano Gentile (26 punti, suo massimo di sempre) e Rashawn Thomas (25 con 11 rimbalzi), ma fondamentale anche la doppia doppia di Dyshawn Pierre (12 punti, 11 rimbalzi) e i canestri pesanti di Achille Polonara (13 punti con 5/6 al tiro). A Pianigiani non è bastato ritrovare Mike James (assente per infortunio nella serie contro Avellino) per evitare di perdere un’altra gara-1, come già successo nei quarti: Milano ha pagato in difesa, con Sassari che ha martellato col 55% dal campo, e in attacco non è mai riuscita a trovare una bocca da fuoco efficace con costanza. Il più efficace è stato Micov, 16 punti, con James fermo a 12 con 4/7 dall’arco. Bene anche Tarczewski, in doppia doppia con 10 punti e 13 rimbalzi.

LA PARTITA Sassari prova a prendere il controllo della partita con un 13-0 per iniziare il secondo quarto che la proietta sul 29-18 a 6’21” dal riposo. Milano si rialza e ritorna per due volte sul -5, ma la perfezione di Gentile (5/5 da dentro l’arco nei 20’ inaugurali) permette a Sassari di chiudere il primo tempo sul 41-35. Olimpia in partita grazie alle 8 triple (su 19) a bersaglio ma penalizzata dal 4/16 da due. Sassari domina grazie al 23-15 a rimbalzo e ha 26 punti dal trio Gentile (10), Polonara (8), Thomas (8). Milano si prende la parità sul 44-44 meno di 3’ dentro la ripresa e il match diventa un vibrante botta e risposta, con Thomas scatenato trascinatore di Sassari (12 punti nel 3° quarto) e l’Olimpia brava a rispondere. Gli ultimi 10’ partono dal 60-60: la Dinamo a metà parziale piazza l’allungo che la porta sul 79-70 con 3’36” da giocare firmato da Pierre. Milano prova a resistere, ma quando Gentile a 1’38” dalla fine mette l’85-76 l’Olimpia deve arrendersi. Venerdì il secondo atto, sempre al Forum.
Milano: Micov 16, James 12, Tarczewski 10
Sassari: Gentile 26, Thomas 25, Polonara 13 FONTE:GAZZETTA.IT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *