Euro 2020: Perisic trascina la Croazia sul Galles. Russia a valanga: 9-0 al San Marino

L’Albania di Reja sconfitta 1-0 in Islanda. Bosnia battuta 2-0 in casa della Finlandia

Terzo turno delle qualificazioni per gli Europei 2020. Ad aprire il pomeriggio, per il gruppo E e il gruppo H, sono state le sfide tra Croazia e Galles e Islanda e Albania. Poi in campo molte big in serata.

DECISIVO PERISIC Allo stadio Gradski Vrt di Osijek la Croazia batte il Galles 2-1 al termine di una partita accesa – 5 i cartellini gialli per Brozovic e compagni – che ha visto i padroni di casa dominare per gran parte della partita sbloccata al 17′ da un autogol del centrocampista gallese Lawrence in forze all’Anderlecht. Il raddoppio lo firma l’interista Perisic al 48′. Accorcia ma non basta per il Galles il gol al 76′ di Brooks. Va male la trasferta dell’Albania di Reja che perde 1-0 con l’Islanda grazie al gol di Gudmundsson che al 22′ supera tre avversari e beffa Berisha di sinistro.

SAN MARINO TRAVOLTO Una giornata densissima di partite quella di oggi: il gruppo J – di cui fanno parte Italia e Grecia, ha visto l’Armenia travolgere il Liechtenstein per 3-0 mentre la Bosnia Erzegovina nulla ha potuto sulla Finlandia che, in casa, ha vinto 2-0 grazie a una doppietta dell’attaccante del Norwych City, Teemu Pukki. Una disfatta totale per San Marino contro la Russia: a sbloccare il risultato al 25′ alla Mordovia Arena di Saransk è stato proprio un autogol di Cevoli del San Marino. È la rete che dà il via al dilagare della Russia: due i rigori, una doppietta (Smolov) e un incontenibile Dzyuba quattro volte in gol per i padroni di casa che hanno archiviato la pratica con un risultato finale di 9-0.

LE ALTRE L’Ungheria espugna l’Azerbaigian per 3-1 grazie a una doppietta di Orban coronata da un gol di Holman al 71′. Vittoria fuori casa anche per l’Irlanda del Nord che va in Estonia e batte i padroni di casa 2-1 con una doppietta di Magennis. La Moldavia invece difende il campo di casa e sconfigge per 1-0 l’Andorra. E in contemporanea a Grecia-Italia sono quattro le sfide che, dalle 20.45, chiudono la giornata: la Turchia ospita la Francia campione del Mondo mentre la Germania è volata a Barysau per sfidare la Bielorussia. A Bruxelles invece il Belgio ospita il Kazakistan mentre all’Hamden Park di Glasgow andrà in scena Scozia-Cipro. FONTE:GAZZETTA.IT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.