Barcellona, Tsitsipas ok, dubbio Fognini. Budapest: Fabbiano va k.o.

In Catalogna Fabio frenato da problemi a una coscia solo nella mattinata di domani deciderà se giocare. Eliminato in 3 set il tedesco battuto dal cileno Jarry. Avanza Nishikori, ora Zverev, poi Thiem e Tsitsipas. Subito fuori Tiafoe. A Budapest c’è anche il debutto di Sinner, ripescato come lucky loser: rinviato a domani il suo esordio

E’ il giorno della verità per Fognini a Barcellona, ricco Atp 500 sulla terra dotato di un montepremi di 2.609.135 euro. Il fresco vincitore di Montecarlo, infatti, proverà ad allenarsi domani mattina e, dopo consulto medico, deciderà se scendere in campo nel torneo della città in cui vive. Fabio, durante la finale vittoriosa di domenica nel Principato, ha infatti avvertito un dolore muscolare alla coscia destra che richiede precauzione (tra l’altro, non ha punti da difendere) in vista dell’importante swing europeo sulla terra con Madrid, Roma e poi Parigi. Se dovesse rinunciare, probabile un suo rientro morbido la settimana prossima all’Estoril.

LE PARTITE DI OGGI — Il numero 12 del mondo è l’unico azzurro in tabellone ed entrerebbe in scena solo al secondo turno affrontando eventualmente lo spagnolo Nicola Kuhn, numero 276 del ranking mondiale, wild card, che ha battuto l’argentino Federico Delbonis, numero 76 Atp, proveniente dalle qualificazioni, per 7-6 (3) 4-6 6-2. Il programma di martedì prevede tra l’altro l’esordio di tutti i big a eccezione di Nadal, 11 volte vincitore del torneo e intestatario del Centrale catalano. Il primo qualificato di giornata è il giapponese Kei Nishikori, numero 7 Atp e quarta testa di serie, l’unico non spagnolo a vincere il torneo negli ultimi 16 anni (2014-2015), che ha battuto 7-5 6-2 lo statunitense Taylor Fritz, numero 58 Atp. Avanti anche David Ferrer, numero 155 Atp, quattro volte finalista e sempre sconfitto da Nadal, in campo grazie a una wild card nel penultimo torneo in carriera (l’ultimo a Madrid): si è imposto sul tedesco Mischa Zverev, numero 96, con il punteggio di 6-3 6-1. L’altro Zverev, Sascha, numero tre del ranking e due del seeding, che ha ottenuto una wild card, ha perso contro il Nicolas Jarry, numero 81 Atp, al termine di un match molto combattuto. Jarry ha chiuso 3-6 7-5 7-6 (5) contro il tedesco. Dominic Thiem, numero 5 mondiale, finalista due anni fa, supera con autorevolezza l’argentino Diego Schwartzman, numero 25 Atp: 6-3 6-3 il risultato finale. Infine in chiusura di programma Stefanos Tsitsipas, numero 8 Atp che si rivelò proprio un anno fa a Barcellona raggiungendo la finale, supera 6-3 6-4 l’ungherese Marton Fucsovics, numero 36.

BUDAPEST: FABBIANO E SINNER — Dopo la vittoria di Berrettini, la sconfitta di Seppi e il ritiro di Cecchinato, campione in carica, a Budapest (524.340 euro, terra) Thomas Fabbiano, numero 91 del ranking, è stato battuto in 3 set dall’olandese Robin Haase, numero 64 Atp: 7-6 (4) 3-6 6-2. Ripescato come lucky loser il diciassettenne altoatesino Jannick Sinner, numero 314 Atp, che dunque giocherà la sua prima partita nel circuito maggiore: lo attende la wild card ungherese Mate Valkusz, vent’anni, che in classifica è addirittura dietro di lui di nove posti. Il match, inizialmente programmato per oggi, è stato rinviato a domani a causa del lungo stop per pioggia che ha reso difficile lo svolgimento dei match della giornata.

STOCCARDA DI LUSSO — Scattano gli incontri del tabellone principale al “Porsche Tennis Grand Prix” di Stoccarda (788.000 euro, terra indoor), senza italiane. In gara le prime cinque giocatrici del mondo, che debuttano direttamente al secondo turno. Vittorie per la russa Daria Kasatkina, numero 22, sulla belga Elise Mertens 7-6 (8) 7-5 e di Anastasija Sevastova (13 Wta) nel derby lettone con Jelena Ostapenko: 6-2 4-6 6-0 il punteggio finale dopo un’ora e 51 minuti. Esordio anche dell’olandese Kiki Bertens, numero 7 del ranking, opposta alla tedesca Anna-Lena Friedsam, numero 681 del ranking mondiale, in gara con una wild card.

A ISTANBUL — Nella TEB BNP Paribas Istanbul Cup, torneo Wta International dotato di un montepremi di 250mila dollari in corso sulla terra battuta di Istanbul, in Turchia, esce di scena la testa di serie numero 1, la spagnola Carla Suarez Navarro, battuta dalla connazionale Lara Arruabarrena 6-4 7-5. Ok la romena Sorana Cirstea (2-6 6-0 6-0 sulla connazionale Irina Maria Bara), la kazaka Elena Rybakina (3-6 6-2 6-4 alla ceca Katerina Siniaková), l’ungherese Tímea Babos (6-4 6-4 alla serba Ivana Jorovic) e la romena Mihaela Buzarnescu (testa di serie numero 2), che ha regolato l’israeliana Julia Glushko 6-4 6-4.

KEVIN SI FERMA — Con un messaggio si Twitter il 32enne sudafricano Kevin Anderson ha annunciato che a causa di un infortunio al gomito dovrà saltare la stagione sulla terra battuta. FONTE:GAZZETTA.IT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *