Eurolega, playoff: Cska alle Final 4, Vitoria battuto 92-83

La squadra russa passa nel finale grazie ai canestri di super De Colo e chiude la serie sul 3-1. Barcellona porta l’Efes a gara-5: decisivo il break nel terzo quarto alimentato da Kuric

VITORIA-CSKA 83-92E’ il Cska la terza squadra invitata al ballo delle Final 4 di Vitoria (17-19 maggio). Vincendo proprio sul campo che la vedrà protagonista tra tre settimane la gara-4 che ha chiuso la serie coi padroni di casa del Baskonia, lo squadrone moscovita non ha avuto bisogno di ricorrere alla “bella” anche se per 34’ l’ipotesi di arrivare a gara-5 è stata molto concreta. Infatti il Vitoria, spinto dal centrone francese Poirier e dall’ala italoargentina Garino, ha toccato anche un +11 tenendo stabilmente il vantaggio in doppia cifra, ma dal 66-56 a metà del terzo quarto, è salito il forcing del Cska guidato da un grande De Colo (8/11 da 2, 3/5 da 3) che in coppia con Higgins ha ricucito il divario. Col sorpasso di Hines sul 76-77 è cambiata l’inerzia della partita che Mosca ha preso in pugno lasciando al Vitoria solo l’applauso convinto del suo pubblico per la prova coraggiosa e di qualità a dispetto di un k.o. che non cancella l’ottima Eurolega della squadra di coach Perasovic. Così anche l’azzurro Daniel Hackett, piuttosto opaco per la verità (0 punti con 0/4 al tiro in 15’) , raggiunge Datome e Melli all’ultimo appuntamento, quello per il titolo.

VITORIA: Poirier 21, Garino 16, Voigtmann 12CSKA: De Colo 27, Higgins 19, Kurbanov 15

BARCELLONA-EFES 82-72E’ questo l’unica serie dei playoff che arriva a gara-5, in programma mercoledì 1 maggio ad Istanbul. Il Barcellona ha pareggiato il conto in gara-4 con un crescendo nel terzo quarto che ha visto la squadra catalana allungare a +13 (63-50) dopo un primo tempo in equilibrio. I canestri di Kuric, la solidità di Tomic e i muscoli di Seraphin e Singleton hanno gestito il vantaggio mentre l’Efes non è più riuscita a tornare a contatto. Larkin ha segnato poco in azione e molto dalla lunetta, Simon e Moerman hanno fatto la loro parte ma stavolta la sete di rivincita del Barcellona, umiliato in casa in gara-3, ha fatto la differenza.

BARCELLONA: Kuric 19, Tomic 13, Seraphin 12, Singleton 12EFES: Larkin 20, Simon 17, Moerman 11 FONTE:GAZZETTA.IT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *