Il giovane giocatore del Norwich, Shae Hutchinson, giura che il trapianto di rene non finirà la sua carriera

Shae Hutchinson, 19 anni, ha bisogno di un nuovo rene per mantenere il suo sogno in Premier League

Il giovane attaccante del Norwich, Shae Hutchinson, ha promesso ai suoi fans e compagni di squadra, di non lasciare che il fatto di aver bisogno di un nuovo rene gli impedisca di realizzare il suo sogno di ritagliarsi una carriera da calciatore.

Il diciannovenne ha una condizione ereditaria chiamata Sindrome di Alport – che oltre a influire sull’udito e sulla vista – degenera le funzioni dei reni.

Hutchinson, che si è unito al Norwich dall’Arsenal a sedici anni, soffre di stanchezza extra a causa delle sue condizioni, ma afferma di aver lentamente imparato ad adattarsi ad essa.

“Il mio sogno, il mio obiettivo è quello di giocare per la prima squadra di Norwich e, spero, una volta che avrò finito questo e tornerò in campo speriamo di poter raggiungere quel livello”, ha detto l’attaccante del Norwich agli U23 a Sky Sports News.

Hutchinson ha nascosto le sue condizioni allo staff di Norwich per paura di essere allontanato, ma il club è stato incredibilmente di supporto, adattando il suo programma di allenamento in modo che abbia una sessione in meno a settimana e organizza regolarmente incontri di defaticamento con lui.

Il manager della prima squadra del Norwich, Daniel Farke, in occasione, ha sottolineato che il club prende molto sul serio il proprio dovere di diligenza nei confronti dei propri giocatori.